rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Cesenatico

Nuova legge regionale sui vaccini, il M5S: "Rischio esclusione bimbi dagli asili nido anche a Cesenatico"

"Il 25 novembre - esordisce il consigliere comunale pentastellato Giuliano Fattori - è stata approvata la legge regionale che obbligherà le vaccinazioni per quei bambini che vorranno iscriversi da settembre prossimo negli asili nido dell’Emilia Romagna"

"La nuova Carta dei Servizi per l’accesso ai nidi d’infanzia del comune di Cesenatico rischia di escludere i bimbi da un servizio fondamentale e irrinunciabile per molte famiglie". Il Movimento 5 Stelle Cesenatico invita i cittadini a partecipare alla Commissione Affari Sociale mercoledì alle 1930 nella sala consiliare, commissione in cui verrà presentato il nuovo regolamento

"Il 25 novembre - esordisce il consigliere comunale pentastellato Giuliano Fattori - è stata approvata la legge regionale che obbligherà le vaccinazioni per quei bambini che vorranno iscriversi da settembre prossimo negli asili nido dell’Emilia Romagna. Questo provvedimento introduce come requisito d’accesso ai servizi l’aver somministrato ai minori antipolio, antidifterica, antitetanica e antiepatite B, facendo divenire così la nostra Regione la prima in Italia a negare l’utilizzo di un servizio pubblico sulla base di un criterio di esclusione. L’articolo 6 comma 2 della nuova legge regionale Emilia Romagna, prevede come “requisito di accesso ai servizi educativi e ricreativi pubblici e privati, l’aver assolto gli obblighi vaccinali, previsti dalla normativa vigente”".

Prosegue Fattori: "Al riguardo il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ha scelto la via più semplice e drastica, tagliando i pochi diritti rimasti alla persona, previsti dall’attuale Democrazia. Le vaccinazioni, premesso che sono la più grande scoperta mai fatta per debellare malattie, come qualsiasi altro trattamento farmacologico, non dovrebbero essere imposte nel rispetto della nostra Costituzione. Il M5S è convinto che la negazione del diritto all’accoglienza scolastica, oltre a essere senza senso dal punto di vista epidemiologico in quanto si dovrebbero vaccinare tutte le figure presenti in tali strutture, lede i diritti fondamentali della persona e, in questo, caso dei bambini".L

"’argomento merita una seria e approfondita informazione da parte di tutte le componenti del mondo politico e sanitario, e non una semplice variazione del regolamento per l’accesso ai nidi d’Infanzia. Compito di una buona amministrazione dovrebbe essere di organizzare serate informative e dibattiti sull’argomento, per offrire alla popolazione un’informazione integrale affinché i futuri genitori possano scegliere con senso di responsabilità e consapevolezza, non perché obbligati da una legge unica anche a livello internazionale", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova legge regionale sui vaccini, il M5S: "Rischio esclusione bimbi dagli asili nido anche a Cesenatico"

CesenaToday è in caricamento