Savignano, si infiamma la campagna elettorale. Giovannini: "Sedia vuota se Baldacci non viene"

«Alla faccia del rinnovamento. Siamo alla vecchia politica, delle peggiori per di più. Spiace sentire che nel centrodestra sono già impegnati a ragionare di assessorati, invece di occuparsi dei problemi dei cittadini». È questo il commento di Filippo Giovannini

«Alla faccia del rinnovamento. Siamo alla vecchia politica, delle peggiori per di più. Spiace sentire che nel centrodestra sono già impegnati a ragionare di assessorati, invece di occuparsi dei problemi dei cittadini». È questo il commento di Filippo Giovannini, candidato sindaco del centrosinistra, al rifiuto di Rodolfo Baldacci di confrontarsi con lui faccia a faccia.  «Per di più - prosegue Giovannini - che bassa considerazione hanno dei cittadini di Savignano? Pensano che parlare di progetti, incontrarli di persona, significhi annoiarli o tediarli?".

"Sono davvero dispiaciuto che il mio avversario abbia una così scarsa considerazione dei savignanesi e che abbia deciso di rifiutare il confronto faccia a faccia delegando altri a rappresentarlo - continua -. Ovunque si fa un confronto tra i due candidati al ballottaggio, perché i cittadini scelgono, andando a votare l'8 giugno, il loro Sindaco. Non gli assessori, non altro. Io ci metto la faccia da subito e la squadra che proporrò sarà di totale rinnovamento (come lo è stata la lista che 3.097 savignanesi hanno votato) e scelta in base alle competenze, anche fra i cittadini della società civile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Gli assessori rispondono al Sindaco, e il Sindaco risponde a tutti cittadini, anche a quelli che non lo hanno votato. Per questo il faccia a faccia dobbiamo farlo noi candidati a rappresentare la città - chiosa l'esponente del centrosinistra -. Savignano ha bisogno di un Sindaco forte, che prenda le decisioni, che ci metta la faccia e che non deleghi. È il Sindaco di Savignano che deve sedersi ai tavoli decisionali, non qualcun altro per lui». «Io da parte mia - conclude Giovannini - dico al mio avversario bonariamente "Rodolfo vieni oltre". Noi gli incontri nei quartieri li faremo lo stesso e lasceremo una sedia per lui, decida se vuole venire o lasciarla vuota.».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento