menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pd, Zingaretti a Cesena per sostenere Lattuca: "Cesena non è mai stata razzista, non lo diventerà"

"Combattere 11 mesi di un governo che, tra liti, propaganda e selfie populisti, ha ucciso l'Italia, sia dal punto di vista economico portando a zero la crescita dell'Italia"

"Di fronte al disastro italiano, votando Enzo Lattuca, avete la possibilità di difendere Cesena dal razzismo e da chi cavalca le paure della gente per prendere un voto senza voler risolvere i problemi. Come, votando il Pd in Europa, combattete chi vuole distruggere l'Europa per tornare alle solitudini, alle divisioni, ai muri e ai fili spinati". "Combattere" e "difendersi" sono le parole più usate da Nicola Zingaretti, segretario nazionale del Pd, che, davanti a oltre un migliaio di persone sventolanti bandiere nei giardini pubblici di Cesena, ha tenuto la volata finale al candidato Enzo Lattuca.

"Combattere 11 mesi di un governo che, tra liti, propaganda e selfie populisti, ha ucciso l'Italia, sia dal punto di vista economico portando a zero la crescita dell'Italia - ha continuato Zingaretti - che generando paure per accaparrarsi un voto. L'odio, infatti, serve a catturare un voto ma non è un progetto del futuro. L'odio non crea lavoro, l'odio non aumenta la produzione industriale italiana. E dobbiamo raccontarlo a tutti, anche a Cesena, che per salvare questo Paese dobbiamo combattere". 

Applausi, strette di mano, foto con il più anziano iscritto del Pd: il calore del popolo di sinistra, nonostante il ritorno di freddo di questi giorni, si è fatto sentire all'arrivo di Nicola Zingaretti. Ma non solo. A essere applauditissimo è stato anche Enzo Lattuca, candidato sindaco del centrosinistra che, in quel giardino pubblico un po' retrò, dopo l'avvio sicuramente più rock del Vidia, ha convinto anche gli iscritti storici del Pd, quelli che alla batteria preferiscono la fisarmonica. 


"Non lasceremo la nostra città a chi prende in giro i cesenati presentandosi come lista civica e poi fa una scelta cinica facendosi sostenere dalla Lega - ha detto Lattuca - Non lasceremo la nostra città a chi tutti i giorni parla male di Cesena offendendo il senso di comunità dei cesenati. E siccome Cesena è stato promosso ieri in serie C, noi vogliamo guardare avanti, non vogliamo più retrocedere. Perché noi ci occupiamo prima delle persone, delle famiglie e non prima degli italiani. Cesena non è mai stata una città che esclude, una città razzista, e non lo diventerà adesso". "Votate Pd perché c'è differenza tra destra e sinistra, e non credete a chi dice che non è così - gli ha fatto eco Fabrizio Landi, il segretario del Pd locale - Votate Pd perché è assurdo stare ancora a discutere se ha senso festeggiare il 25 aprile. Votate Pd perché è vergognoso che un politico utilizzi una sede istituzionale, il palazzo comunale, per fare un comizio". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento