menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multe per cartelli, la Lega: "La Legge è uguale per tutti"

"Ma se fossero stati semplici cittadini a ricevere una sanzione per aver violato l'art. 23 del codice della strada, avrebbero potuto richiedere verifiche agli uffici comunali, sperando in un qualche cavillo per annullare la multa?"

"A distanza di oltre un mese dalla protesta delle rotonde - scrive la Lega - a palazzo Albornoz sono arrivati i verbali della Polizia municipale. Saremmo in presenza, infatti, di una palese violazione dell’art. 23 del Codice della strada, che, sulla materia di cartelloni, insegne, manifesti e affini lungo le strade o in vista di esse, parla chiaro. Il sindaco, vista la figuraccia (la seconda, dopo quella del 2 marzo), ha reso pubblica la vicenda: affrettandosi a inviare una lettera ai Capigruppo, arrampicandosi sugli specchi per giustificare la performance delle rotonde e le conseguenti sanzioni e precisando che gli uffici comunali verificheranno la fondatezza dei rilievi per valutare le iniziative da assumere".

"Complimenti! Prima - aggiungono - i nostri amministratori lanciano il sasso nello stagno, poi ritirano il braccino. Ma se fossero stati semplici cittadini a ricevere una sanzione per aver violato l’art. 23 del codice della strada, avrebbero potuto richiedere verifiche agli uffici comunali, sperando in un qualche cavillo per annullare la multa?
E, in questo caso, si chiede forse agli uffici comunali di dare torto a se stessi, vale a dire alla polizia municipale? Oppure, altri uffici comunali dovrebbero agire nei confronti della PM, di fatto screditandone la supposta scrupolosità, per far togliere la sanzione al Sindaco? Insomma, le perplessità aumentano. La strada maestra sembrerebbe quindi quella che Lucchi e i suoi assessori paghino la multa e chiudano così la vicenda".

"Non solo, infatti, la città non ha avuto alcun riscontro positivo dalla goliardata delle rotonde, ma è altrettanto vero che non c’è alcun bisogno di attirare l’attenzione dei cittadini sulle ricadute negative del patto di stabilità con azioni di questo tipo. La gente è infatti consapevole della situazione contingente e dei problemi che stiamo vivendo e, per questo, chiede alle amministrazioni di dare segnali di concretezza e affidabilità. Insomma, il contrario di quanto fatto dalla Giunta Lucchi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento