Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica Savignano sul Rubicone

Savignano, riuso e analisi sull'uso di diserbanti: passano due mozioni del M5S

La prima mozione è stata presentata dal consigliere Christian Campedelli e ha avuto come oggetto l'istituzione di un centro di riuso nel territorio comunale

"Due mozioni approvate all'unanimità". E` il bilancio positivo, secondo il Movimento 5 stelle di Savignano, del Consiglio comunale tenutosi giovedì sera nel palazzo municipale. La prima mozione è stata presentata dal consigliere Christian Campedelli e ha avuto come oggetto l'istituzione di un centro di riuso nel territorio comunale. Alla fine, afferma Campedelli, "abbiamo votato un testo condiviso che ha largamente accolto la nostra proposta, come previsto dalle linee guida regionali. E' un passo importante che oltre a rispettare l`ambiente può permettere a tanti beni usati, ma ancora in buone condizioni, di trovare nuovamente un utilizzo. Speriamo che l`amministrazione trovi in fretta le modalità per far partire questo servizio".

L'altra mozione, illustrata dal consigliere Mauro Frisoni, aveva come oggetto la richiesta e l'impegno da parte del sindaco di richiedere alla regione Emilia-Romagna di effettuare analisi sulle acque del territorio comunale, al fine di verificare la presenza di glifosato e del suo metabolita Ampa. "Si tratta - afferma Frisoni - di un prodotto erbicida, largamente usato anche nei nostri territori, come dimostrato dai risultati delle analisi effettuate ad esempio nel Canale Fossatone di Cesenatico, con valori  12 volte superiori al limite consentito. E` dimostrato che il glifosato coistituisce un pericolo per la salute, tanto è vero che il recente decreto del 9 agosto del Ministero della Salute, revoca le autorizzazioni delle immissioni in commercio di tale prodotto. Altri punti della mozione prevedono la promozione di campagne informative per disincentivare l`uso di pesticidi chimici e erbicidi e di favorire l`uso di prodotti biologici".

I pentastellati si dicono "meno soddisfatti" sulle risposte dell`assessore al centro storico Stefania Morara, in merito alla querelle delle bacheche, per le quali gli attivisti 5 stelle erano scesi in piazza, poco tempo fa, organizzando un flash mob. "Sostanzialmente l`assessore ha affermato che le nuove bacheche, con nuovi spazi per tutti le forze politiche rappresentate in consiglio, saranno pronte a fine anno - commentano dal Movimento 5 Stelle -. Fino a quel punto però non sarà possibile rimuovere quelle esistenti, per questioni di decoro e di sicurezza delle colonne. Peccato che per l`imminente referendum costituzionale, con i tempi previsti dall`assessore, non permetta anche alle minoranze di poter usufruire di uno spazio di propaganda. In questa fase di transzione, basterebbe un po` di buon senso e cioè far rimuovere ogni forma di pubblicità referendaria dalle bacheche, in attesa di avere uno spazio disponibile per tutti. Lo riteniamo un principio di giustizia e di democrazia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Savignano, riuso e analisi sull'uso di diserbanti: passano due mozioni del M5S

CesenaToday è in caricamento