Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica Cesenatico

Cesenatico, il M5S: "Nel periodo Natalizio riapriamo i negozi sfitti"

E' la proposta del Movimento 5 Stelle. Ad illustrarla il portavoce Giuliano Fattori

Rialzare per il periodo natalizio le serrande dei negozi sfitti e dare un'opportunità a tutti i giovani artisti e artigiani cesenaticensi ,con preferenza per gli under 35, che avranno la possibilità di esporre le loro opere proprio nei locali. E' la proposta del Movimento 5 Stelle. "La grave situazione economica che interessa tutto il territorio nazionale ha determinato anche a Cesenatico la chiusura di diverse attività commerciali, con la conseguenza diretta  della presenza di numerosi negozi sfitti dislocati nel centro storico e in altre vie limitrofe, comportando una lesione al decoro di tutta la città a danno dell’immagine della stessa", afferma il portavoce pentastellato, Giuliano Fattori.

"Un negozio sfitto lasciato in stato di degrado mortifica anche le attività commerciali adiacenti e tutto ciò che ha intorno e se sono diversi possono squalificare l’immagine di un’intera strada o del centro cittadino - continua Fattori -. Il compito dell’Amministrazione comunale è anche la tutela dell’igiene e del decoro della città , la cui economia è incentrata fortemente  sul turismo. La riqualificazione dei negozi sfitti rappresenterebbe una azione di marketing commerciale, soprattutto nel periodo Natalizio, manifestata con la volonta’ di  arricchire ed animare gli spazi attualmente sfitti".

Il MoVimento 5 Stelle di Cesenatico propone di rialzare le serrande delle attività commerciali e dare un'opportunità a tutti i giovani artisti e artigiani cesenaticensi con preferenza per gli under 35, che avranno la possibilità di esporre le loro opere proprio nei locali adesso sfitti in diversi punti di Cesenatico - continua Fattori -. Un'iniziativa già attuata in diverse città in grado di produrre molteplici risultati. In primis si promuove un’evento culturale in grado di arricchire il territorio dal punto di vista artistico. Questa proposta inoltre permette di dare spazio a quanti non hanno accesso alle gallerie per esprimere il proprio talento e farsi conoscere".

"Il ruolo dell’amministrazione dovrebbe essere quella di promuovere l’iniziativa,  fare incontrare la domanda e l’offerta, mettere a disposizione dei piccoli fondi per supportare gli artisti nei costi vivi di gestione - conclude -. Ai proprietari degli immobili si chiederebbe ovviamente di rendere disponibili i locali a titolo non oneroso per brevi periodi, valutando di avere in cambio l’opportunità di poter attirare nuovi locatari, magari gli stessi artisti piuttosto che i visitatori che durante la partecipazione alle mostre potranno rendersi conto delle dimensioni dei negozi e affittarli per insediarvi nuove attività commerciali. Un aiuto quindi a far ripartire l'economia, oltre ad un arricchimento artistico-culturale della citta’, da intraprendersi attraverso un censimento dei locali sfitti presenti sul territorio". 
 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesenatico, il M5S: "Nel periodo Natalizio riapriamo i negozi sfitti"

CesenaToday è in caricamento