Elezioni a Cesenatico, dieci punti: Papperini presenta il programma del Movimento 5 Stelle

Le carte cominciano ad essere scoperte ed i primo a farlo è il Movimento 5 Stelle con il candidato a sindaco, Alberto Papperini

Il Movimento 5 Stelle di Cesenatico presenta il programma elettorale in vista della chiamata alle urne che eleggerà il nuovo sindaco della località rivierasca. Sono dieci i punti sui quali si focalizza Alberto Papperini, candidato dei pentastellati a primo cittadino: "partecipazione, meno tasse e riordino amministrativo, sicurezza, ospedale della costa, culturale, rilancio del turismo, attività produttive, decoro e pianificazione urbanistica e ambiente".

PARTECIPAZIONE - "Il bilancio partecipato verrà utilizzato come strumento per le decisioni amministrative, includendo i quartieri e le categorie economiche nelle scelte per opere pubbliche ed interventi di manutenzione ordinaria e decoro", afferma Papperini.

MENO TASSE E RIORDINO AMMINISTRATIVO - Osserva Pepperini: "Le tasse devono essere abbassate per rilanciare la produttività, attraverso un'economicità amministrativa e un taglio del 10% delle spese correnti (3 milioni di euro). Il risparmio passa attraverso il riordino della macchina amministrativa (in particolare urbanistica e lavori pubblici), incidendo maggiormente sulla società di manutenzioni Cesenatico servizi srl".

SICUREZZA - Espone l'esponente pentastellati: "La sicurezza è uno degli argomenti più sentiti dalla cittadinanza e per tale motivo dovrà essere presa in forte considerazione, attraverso azioni di maggior controllo del territorio, contrasto dell'illegalità e dei furti. Aumentare la presenza di polizia  municipale “in strada”. Inoltre saranno aperti tavoli di confronto con i Quartieri per valutare gli investimenti più adeguati in tal senso. Promuovere e diffondere il “Controllo di Vicinato” anche con supporto tecnologico".

OSPEDALE DELLA COSTA - "La salute è un bene primario sancito dalla Costituzione - evidenzia l'esponente del Movimento 5 Stelle -. L'ospedale Marconi e punto di primo intervento devono essere implementati con un'ortopedia sala gessi ed una pediatria almeno H12, specialmente in periodo estivo per sopperire al carico di utenza".

CULTURA - "Valorizzare il nostro patrimonio culturale, le tradizioni e le eccellenze artistiche locali attraverso eventi ed appuntamenti di portata nazionale ed internazionale. Istituzione dello sportello idee per sostenere iniziative e progetti di utilità pubblica", aggiunge Papperini. 

RILANCIARE IL TURISMO ATTRAVERSO CULTURA, SPORT E AMBIENTE - "Il turismo deve essere rilanciato attraverso progetti culturali, artistici e sportivi che possano garantire un valore aggiunto all'offerta  tradizionale - spiega Papperini -. Trasformare idonee strade comunali in vere e proprie dorsali per il cicloturismo in Romagna. Parcheggi scambio e direttive ciclo pedonali saranno di fondamentale importanza per proporre un turismo di qualità. Musica, storia, tradizioni, gastronomia, arte e ambiente devono essere la nostra colonna portante per garantire una Cesenatico viva tutto l'anno".

PMI E ATTIVITA' PRODUTTIVE - USCIRE DA HERA - Sostiene Papperini: "Tagliare del 20% l'aliquota comunale per le attività produttive ( -1 milione alla categoria C). Incentivare la produzione a Km0. Creare una corsia preferenziale per la partecipazione di imprese ed artigiani locali a bandi per lavori pubblici. Uscire da Hera per abbassare la Tari e proporre la raccolta “porta a porta” con tariffa puntuale che garantisca un aumento della differenziazione con minori spese per l'utente".

SOCIALE E SCUOLA PUBBLICA - Espone il candidato sindaco: "La scuola pubblica deve tornare al primo posto  tra  le priorità.  Servizi e finanziamenti devono essere dirottati verso una riqualificazione degli edifici  scolastici, in particolare  per  garantirne la sicurezza sismica. Sostegno al volontariato  e all'associazionismo come anima sociale e portatrice di servizi per la cittadinanza più in difficoltà. Creazione di nuovi spazi di aggregazione sociale, culturale e sportiva".

DECORO E PIANIFICAZIONE URBANISTICA - Evidenzia Papperini: "Il decoro urbano e le manutenzioni di verde pubblico e strade devono essere curate ed efficienti. L'area ex Nuit deve diventare pubblica. Il comparto delle colonie di Ponente è perfetto per ospitare un “villaggio sport e natura”. Il Rue è lo strumento principale per lo sviluppo della città nei prossimi 15 anni. Intercettare finanziamenti comunitari ed aprire lo “sportello Europa”, creando opportunità per imprenditori locali e privati. Incentivo all'efficientamento energetico e riqualificazione dell'esistente".

AMBIENTE - "Migliorare il sistema depurativo e di salvaguardia idrogeologica, sia con interventi di manutenzione rivolti alle reti idriche, che all’introduzione di sistemi di laminazione e di protezione dai grandi eventi atmosferici - spiega Papperini -. Piantumare nei parchi pubblici, nei giardini e nelle aree verdi comunali, alberi da frutto di antiche e rustiche varietà coinvolgendo l'attenzione dei cittadini. Monitorare ed informare la cittadinanza su attività di ricerca ed estrazione idrocarburi nel Mare Adriatico, per attuare un piano condiviso di contromisure". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento