Montiano, il sindaco guarda ai progetti realizzati e a quelli futuri: "Siamo stati bravi"

"Nell'Unione dei comuni della valle del Savio; siamo il comune più piccolo, ma la nostra presenza continua e costruttiva, ci ha permesso di ottenere risultati non immaginabili"

"Rifletto spesso sulla vita della nostra comunità, col passare degli anni mi rendo conto sempre più di quanto siamo piccoli, questo è segno di fragilità e di forza. Per fare un esempio parlo del nostro far parte dell'Unione dei comuni della valle del Savio; siamo il comune più piccolo, ma la nostra presenza continua e costruttiva, ci ha permesso di ottenere risultati non immaginabili con avanzi di bilancio ottimi che ci permettono di fare nuovi, significativi investimenti". Così il sindaco di Montiano Fabio Molari.

"Vi invitiamo ad andare sul sito del Fai (fondo per l'ambiente italiano ) - l'appello del sindaco - e votare per la rocca di Montiano (come uno dei monumenti importanti del nostro territorio ). Se sarà scelta da molte persone potremo accedere a fondi del Fai per la sua sistemazione. Quante difficoltà ha incontrato chi studia in questi mesi di coronavirus. Noi vogliamo essere vicini agli studenti, anche attraverso gesti concreti. Per le scuole materne ed elementari non aumenteremo le rette, andremo anche ad intercettare eventuali finanziamenti. Per il prossimo anno scolastico la regione Emilia-Romagna renderà gratuito l'abbonamento dell'autobus per i ragazzi delle medie. Il comune di Montiano, unico in tutta la provincia di Forlì, renderà gratuito il trasporto scolastico anche per gli oltre 70 ragazzi che frequentano le superiori. È questa una misura temporanea, ma ricca di significato. Siamo orgogliosi; è questo un modo forte di stare dalla parte dei cittadini, delle famiglie. Intanto proseguono i lavori della scuola materna, che voglia accogliere bambini provenienti da altri comuni, che poi ci auguriamo frequenteranno la scuola elementare. Da settembre il plesso della scuola “Pia Campoli Palmerini” avrà una prima con 9 bimbi, una seconda con 8, una terza di 14, una quarta di 14, una quinta di 13. Per le materie fondamentali, italiano, matematica e inglese, le classi prima e seconda lavoreranno separate; per le altre materie lavoreranno insieme, con uno scambio di collaborazione continua tra i bi piccoli e gli altri un po' più grandi. Prenderanno poi vita nuovi progetti e laboratori; in poche parole la nostra scuola avrà sempre più un'impronta Montessoriana. Chi ha seguito la formazione delle classi per il prossimo anno di scuola sa che è stato fatto un mezzo miracolo; ringrazio di cuore la Dirigente scolastica Emanuela Palmieri per l'aiuto grande che ci ha dato. Noi ci muoviamo cercando di realizzare i nostri sogni, dando vita ai nostri desideri. È arrivato il momento di lavorare a quattro nuovi progetti che saranno significativi; uno riguarda Montiano, uno Badia, uno Case Francisconi e uno Montenovo. Per Montiano stiamo accantonando fondi per la sistemazione del voltone Tamagnini. È probabile che verrà realizzato a stralci. Alla fine splenderà uno degli angoli più suggestivi di Montiano. Importante ed impegnativa è l'opera che vogliamo realizzare a Badia, costosa e complessa. Parliamo delle bretella che collegherà la parte alta di Badia alla strada provinciale 9. Per Case Francisconi vogliamo creare un piccolo parco e un parcheggio. Per Montenovo è importante completare l'asfaltatura di via Guardè, collegando in questo modo in maniera adeguata il paese al fondovalle Rubicone".

 "Tempo di coronavirus; tutti noi abbiamo ragionato su questi mesi difficili cercando di comprendere cosa stava succedendo. Mi auguro che per il futuro possiamo scegliere uno stile di vita più semplice, più vero ed autentico. Come montianesi siamo stati bravi, abbiamo superato una prova terribile. Ci siamo con affetto guardati negli occhi, dimostrando di essere vera comunità. Il pericolo purtroppo non è passato; cerchiamo di continuare con coerenza, rimanendo responsabili e attenti. La regione Emilia-Romagna mette a disposizione gratuitamente migliaia di alberi. Facciamo di Montiano sempre più un luogo verde, bello, sano, curato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Montenovo, il Rinascimento

"Se mi volto indietro - spiega il sindaco Molari - e penso alle cose realizzate a Montenovo, mi sembra che ne siano state portate a termine un'infinità. Ne cito alcune. E' stato ridato valore ai nostri  torici; il cimitero, le cellette Mariane, la fontanaccia, il piccolo parco “Gnoena e Palota”. Con un impegno costante abbiamo asfaltato quasi tutte le strade di campagna, dando un servizio impagabile a molte famiglie. Nei prossimi mesi inizieranno lavori di sistemazione della chiesa della Madonna del castello, che è di proprietà comunale. Il tempo è andato avanti ; noi abbiamo prestato attenzione ai bisogni di tutti i cittadini. A Montenovo ora vivono nuove famiglie, che mi auguro veramente si sentano accolte, si trovino bene. Devo dire che, negli ultimi mesi, la cosa che mi impressiona di più è la visione dalla valle della Rigossa di tre grù, segno autentico della rinascita di Montenovo. Una, in via Paradiso, è della ditta Gasperini ed è pronta a costruire una nuova palazzina, in grado di ospitare nuovi abitanti. L'altra grù,é simbolo della tenacia, del coraggio e dell'intraprendenza dei montenovesi: Matteo Gozzi (Masarot) e la sua famiglia hanno scelto di reagire ad un periodo particolarmente sfortunato andando ad investire nel rifacimento di parte del castello, riportandolo all'antico splendore. A Matteo va tutta la nostra stima, il nostro affetto. La terza grù ha a che fare con tutti noi; è stata per me frutto di fatica, impegno e anche sofferenza; è quella che sta realizzando la nuova scuola dell'infanzia, che sarà bellissima, all'avanguardia, con un bel parco. In futuro sarà sicuramente frequentata da bimbi provenienti da altri comuni . Montenovo va avanti, vive, ha fiducia nel futuro. Sono felice e grato di questi risultati, finalmente tanto impegno è stato ripagato. Non ci vogliamo fermare, vogliamo continuare a progettare. Abbiamo in programma di riasfaltare alcune strade e di completare la sistemazione di via Guardè. Cosa ne sarà della vecchia scuola materna? È nostro desiderio ristrutturarla trasformandola in un ostello della gioventù, in grado di ospitare persone provenienti dalle varie parti d'Italia".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

  • Scontro frontale all'uscita dal parcheggio, il centauro trasportato d'urgenza in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento