menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montefiore, Di Placido (LibDem): "L'interesse pubblico e quello privato..."

Secondo il Sindaco Lucchi, criticare la variante al comparto Montefiore significa non avere a cuore la sicurezza a Cesena. Senti chi parla: proprio lui, che in sette anni ha visto aumentare insicurezza e criminalità, che chiude i parcheggi con problemi di degrado, che promette telecamere ma non utilizza la Polizia Municipale come potrebbe e dovrebbe, che non ha ottenuto nulla in termini di maggiori forze di polizia.

E che, pur votato all'unanimità in Consiglio Comunale nel 2012, non è riuscito neanche a realizzare lo spostamento al CAPS della Polizia di Stato. Evidentemente, non tutte le forze di polizia sono uguali. O, forse, non sono tutte uguali le soluzioni. Quella del Montefiore piace molto al Sindaco, al punto che la nuova Caserma dei Carabinieri è diventata urgentissima. Peccato che il comunicato ufficiale dell'Amministrazione (a firma di tutti i componenti della Giunta, per rafforzare l'idea di compattezza incrinata dalle coraggiose astensioni di alcuni consiglieri comunali PD) dimentichi completamente di ricordare quale sarà il prezzo pagato per questa nuova caserma: 8.000 mq di espansione commerciale e modifiche urbanistiche che uccideranno definitivamente il commercio (e non solo) a Cesena.

Quegli 8.000 mq di espansione verranno ripagati con la costruzione di una caserma, dal costo di 5,5 milioni di Euro. Quindi Conad "pagherà" quella espansione 690 Euro al mq. Un discreto affare, ci sembra. È bene ricordare che si passa da un “piano integrato” che prevedeva almeno il 25% di residenziale, ad un “centro commerciale di attrazione di livello inferiore”, per il quale occorrono varianti urbanistiche: parliamo di una struttura commerciale che non era stata prevista nel disegno urbanistico complessivo del nostro territorio, e che non si capisce perché sarebbe diventata necessaria oggi. Il residenziale non si vende, quindi lo si trasforma tutto in direzionale, chissà che non possa interessare a qualcuno. Alla faccia del "consumo zero di territorio".

Pochi mesi fa il Sindaco Lucchi si oppose fermamente all'idea di un nuovo centro commerciale lungo il tracciato della nuova Via Emilia bis, ma caldeggia fortemente il raddoppio di quello nella sua città. Complimenti per la coerenza. C'è anche lo specchietto per le allodole, che non manca mai: i minori costi di realizzazione (250.000 Euro), e l'affitto della nuova caserma (200.000Euro) saranno utilizzati a sostegno della rete commerciale cittadina. Bene, lanciamo una proposta: si accenda un mutuo per la realizzazione di un parcheggio interrato a servizio del Centro Storico, e lo si paghi con quei soldi. Non dovrebbe essere un problema, visto che accendere mutui è pratica diffusa a Cesena ultimamente. Così, forse, sarà una gara. Non ad armi pari, ma almeno giocabile.

Diversamente, con la scusa della sicurezza (diventata importante dopo aver per anni accusato di demagogia chi ne parlava), si sarà fatto un grande favore a qualcuno, che oltretutto non avrebbe bisogno di questi favori perché sa fare bene il suo mestiere.

Luigi Di Placido

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento