Montalti (Pd): “Nei prossimi anni massima attenzione a gravi disabilità e demenze”

“In questi anni abbiamo sempre messo al centro delle politiche di welfare le persone, a partire da quelle più fragili"

Sono due le priorità da affrontare nei prossimi anni in Regione sul versante del welfare e dell’assistenza socio-sanitaria: le gravi disabilità e le demenze. “In questi anni abbiamo sempre messo al centro delle politiche di welfare le persone, a partire da quelle più fragili e più in difficoltà – afferma la consigliera e candidata Lia Montalti –. Lo abbiamo fatto stanziando negli anni risorse ingenti, basti pensare al Fondo regionale per la non autosufficienza, che abbiamo annualmente incrementato portandolo nel 2019 a 449 milioni di euro. Ora dobbiamo fare un passo in avanti, per questo porteremo il Fondo regionale per la non autosufficienza a 460 milioni già nel 2020, e vogliamo impegnarci ancora di più per il futuro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già da quest’anno, contando i fondi nazionali, l’Emilia-Romagna raggiungerà i 500 milioni di euro, confermandosi la Regione con il Fondo regionale per la non autosufficienza più alto in Italia. “Siamo soddisfatti, perché parliamo di fondi indispensabili per garantire servizi socio-assistenziali che danno risposte concrete ai nuovi bisogni dei cittadini. Ora dobbiamo continuare a lavorare per non lasciare nessuno da solo. Per questo penso sia fondamentale mettere al centro delle nostre priorità per la prossima legislatura le gravi disabilità e le demenze, in modo che i nostri Comuni potranno così sostenere le famiglie che affrontano queste situazioni con assegni di cura - per pagare, ad esempio, l’assistenza domiciliare - e servizi per le malattie degenerative. È un impegno importante che vogliamo realizzare, perché per noi la priorità è quella di non lasciare sole le persone in condizioni di fragilità, chi le assiste e le rispettive famiglie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cesenatico, un altro positivo nelle ultime 24 ore: è un caso sintomatico

  • Violento impatto tra l'auto e la bici, gravissima la 57enne. Si cercano testimoni oculari

  • Coronavirus, contagi familiari nel Cesenate: accertati altri due casi nelle ultime 24 ore

  • Cesenatico, due positivi al Coronavirus in Comune: tampone per tutti i dipendenti

  • Guida ubriaca tra la folla a zig-zag tra i pedoni, tasso alcolemico 5 volte sopra il limite: denunciata

  • Urla e botte, la furiosa lite tra coinquilini prosegue in strada: arrivano i Carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento