Montalti (Pd): "Ci sono i fondi europei, ora usiamoli"

In arrivo 860 milioni di euro per la regione Emilia-Romagna da Bruxelles, per sostenere l'occupazione e la competitività, e da investire in formazione ed innovazione. È stato infatti approvato dalla Commissione europea il Programma Operativo del Fondo sociale europeo, per il periodo 2014-2020

In arrivo 860 milioni di euro per la regione Emilia-Romagna da Bruxelles, per sostenere l'occupazione e la competitività, e da investire in formazione ed innovazione. È stato infatti approvato dalla Commissione europea il Programma Operativo del Fondo sociale europeo, per il periodo 2014-2020. La nostra è la prima regione italiana a concludere il negoziato.
 

"La vera sfida adesso - dice Lia Montalti, consigliere regionale Pd - è quella di poter utilizzare al meglio i finanziamenti europei come volano per combattere la crisi. Dobbiamo realizzare progetti che abbiano un grande impatto, che possano favorire l'occupazione e la capacità imprenditoriale e darci l’obiettivo di essere il territorio che meglio saprà utilizzare questi finanziamenti. Abbiamo tutte le carte in regola per farlo." Nei prossimi cinque anni l'Emilia-Romagna avrà a disposizione complessivamente quasi 3 miliardi di euro, in fondi europei, da investire in innovazione, ricerca, lavoro, formazione, sviluppo rurale, politiche energetiche e ambientali.
 

"Voglio promuovere, a partire dai prossimi mesi – dice Montalti - un percorso di conoscenza dei programmi europei, stimolando il confronto tra il livello locale e la regione, con l’obiettivo di fare emergere quei progetti di sistema, che coinvolgano pubblico e privato. Al centro dovranno esserci i temi strategici per la nostra realtà, come l'agricoltura, il turismo, l'innovazione del sistema produttivo, la logistica e le infrastrutture. In una epoca come questa, in cui l'appartenenza all'Europa è continuamente messa in discussione - prosegue Montalti - dobbiamo dimostrare concretamente come il percorso europeo rappresenti una opportunità per il nostro territorio. Per farlo però dovremo essere in grado di fare un grande lavoro di squadra. In questo senso - conclude Montalti - l'ingresso di Damiano Zoffoli al parlamento europeo, è una bella opportunità, da sfruttare lavorando al massimo in sinergia, per consolidare il rapporto tra il nostro territorio, la regione e Bruxelles".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento