Mobilità e turismo slow, Montalti (Pd): "La ciclovia Adriatica sarà un’opportunità per il cesenate"

"Si tratta - spiega l'esponente democratica cesenate - del percorso ciclabile che seguirà tutta la costa del mare Adriatico dal Friuli Venezia Giulia fino alla Puglia"

Il consigliere regionale del Pd, Lia Montalti, è intervenuto in rappresentanza dell’assessorato regionale a Mobilità e Trasporti all’incontro promosso da Federazione Italiana Amici della Bicicletta (Fiab) a Rimini e finalizzato all’attivazione dei fondi ministeriali per il completamento della Ciclovia Adriatica. "Si tratta - spiega l'esponente democratica cesenate - del percorso ciclabile che seguirà tutta la costa del mare Adriatico dal Friuli Venezia Giulia fino alla Puglia, attraversando quindi i territori della costa romagnola, e che recentemente il Ministero delle Infrastrutture ha inserito fra le 10 ciclovie di interesse nazionale. Nella nostra Regione il percorso comprenderà i tracciati delle piste regionali: ER 37 Adriatica, ER 31 Romea e Ciclovia della Mesola ER4. Complessivamente si tratta di oltre 400 chilometri. Un progetto sicuramente ambizioso, e dall’evidente ricaduta sul piano turistico e di promo-commercializzazione del territorio e che ci propone al contempo potenzialità e sfide da cogliere con determinazione ed entusiasmo”.

“L’incontro è avvenuto nella velostazione di Rimini - puntualizza Montalti -. La realizzazione di servizi e spazi come le velostazioni che favoriscano l’intermodalità tra bicicletta e altri mezzi di trasporto è una delle priorità della nostra Regione e spero che nell’ambito degli interventi che verranno sostenuti possa essere inserita anche la futura velostazione di Cesena. Per i territori della costa romagnola e per il Cesenate, quello di oggi è stato un appuntamento importante perché saranno direttamente interessati e coinvolti negli interventi di realizzazione e della Ciclovia Adriatica. Da oggi partirà un tavolo istituzionale per condividere con le altre regioni obiettivi e strategie e soprattutto per lavorare insieme affinché vengano attivati i fondi ministeriali per realizzarla. Un investimento di questo tipo non è solo finalizzato a migliorare l’ambiente e la qualità della vita, ma anche a favorire il settore turistico e l’indotto, valorizzando la nostra terra e le sue eccellenze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento