menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migranti a Borello, la Lega: "Vergognose le dichiarazioni della Misericordia"

“Il ‘patron’ della Misericordia Valle Savio spara cartucce a salve contro Ombretta Farneti, capogruppo di Mercato Saraceno Cambia e grande animatrice del Comitato Borello Futuro, ma non racconta le cose nel modo giusto”

“Il ‘patron’ della Misericordia Valle Savio spara cartucce a salve contro Ombretta Farneti, capogruppo di Mercato Saraceno Cambia e grande animatrice del Comitato Borello Futuro, ma non racconta le cose nel modo giusto”.  E’ Jacopo Morrone, segretario nazionale della Lega Nord Romagna, che scende in campo dopo il “vergognoso attacco di Israel De Vito nei confronti di Farneti e quindi del Comitato”.

“De Vito -  aggiunge Morrone - non racconta, per esempio, che, sotto la sua gestione, dalla Misericordia non se ne sono andati, sbattendo la porta, solo “soci aspiranti”, come millanta, ma persone che hanno fondato e fatto crescere l’associazione. Tra questi quattro soci fondatori, il presidente del collegio dei revisori, il vice-governatore e il direttore sanitario. Persone che crediamo non abbiano più potuto condividere la gestione della Confraternita. Quindi i dubbi ci sono e sono tanti, soprattutto a fronte del fatto che sono così facilmente smentibili le dichiarazioni rilasciate da De Vito alla stampa. Ho chiesto quindi al consigliere regionale, Massimiliano Pompignoli, e all’on. Gianluca Pini di presentare rispettivamente un’interrogazione regionale e una parlamentare, secondo le diverse competenze, per capire chi faccia parte della Misericordia, se questa possa a tutti gli effetti configurarsi ancora come una associazione di volontariato e senza fini di lucro, quali bandi abbia vinto per la gestione degli stranieri aspiranti profughi, a quanto ammontino le risorse arrivate nelle sue casse e quanto invece abbia effettivamente speso per mantenere gli stranieri”. 

“E vogliamo anche sapere - dice Morrone - quali attività svolga effettivamente oltre a partecipare al business dei falsi profughi. Rispediamo poi al mittente le accuse strumentali di De Vito contro Farneti e il Comitato di essere contro il volontariato. E’ davvero sorprendente che si possano pronunciare simili falsità nei confronti di persone come la capogruppo di Mercato Saraceno Cambia, che tutti sanno sempre pronta ad aiutare e a sostenere chi è lasciato solo dal welfare comunale e chi si trova in stato di bisogno. E poi ci sono gli interrogativi sulla vicenda dei ‘cosiddetti senza tetto’ spediti dal sindaco di Cesena, in accordo con la Misericordia, nella struttura di Borello destinata agli aspiranti richiedenti asilo. Anche in questo caso sono troppe le zone buie di una vicenda che sembra essere stata architettata a tavolino per essere strumentalizzata contro il Comitato. E la cosa non ci stupirebbe più di tanto visto che non si tratta della prima volta. Se davvero l’attività di De Vito fosse così segnata da spirito caritatevole e solidaristico non ci sarebbero state le reticenze che, al contrario, ha opposto anche in occasione dell’interrogazione che Farneti ha presentato nei mesi scorsi, su questo tema, in Consiglio comunale a Mercato Saraceno. Anche in quel caso, le richieste di trasparenza sono rimaste lettera morta”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento