Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Mattarella bis, Bulbi: "Per i prossimi anni il Paese avrà dei punti di riferimento fondamentali"

"Il prestigio internazionale del Presidente Sergio Mattarella e di Mario Draghi sono un’ulteriore garanzia che l’Italia continuerà a ricoprire un ruolo rilevante sullo scenario politico mondiale"

Il consigliere regionale dem Massimo Bulbi commenta il Mattarella bis: "È grandissima la soddisfazione per la conferma che il nostro Paese anche per i prossimi anni avrà, come guide e riferimenti fondamentali, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sul quale ogni parola sarebbe superflua per spiegare il suo valore, le sue capacità e la sua fedeltà alla Costituzione, e Mario Draghi, Capo del Governo, che continueranno nell’importante opera intrapresa per contrastare la pandemia da Covid19 e metteranno in campo ampie risorse a disposizione dei cittadini, delle imprese e del paese tutto". 

Prosegue Bulbi: "Il prestigio internazionale del Presidente Sergio Mattarella e di Mario Draghi sono un’ulteriore garanzia che l’Italia continuerà a ricoprire un ruolo rilevante sullo scenario politico mondiale, per il futuro non solo del nostro paese ma dell’Europa intera.  È vero che ora si aprirà un dibattito sul fallimento della politica ma in questo momento a me importa solo esprimere la mia soddisfazione per la conferma del Presidente Mattarella perché il paese in questi giorni ha rischiato una pericolosa deriva populista; non nascondo poi che la soddisfazione è doppia perché a lui sono da tantissimi anni legato da una sincera amicizia. 
Non mi sottrarrò comunque, in un prossimo momento, ad esprimere la mia opinione a riguardo dei problemi politici che sono emersi in questa settimana in tutta la loro drammaticità". 

"Un altro ringraziamento davvero forte mi sento di doverlo fare al Segretario del Partito Democratico Enrico Letta per aver saputo gestire questa difficile situazione nel modo migliore con la sua consueta e riconosciuta pacatezza, la sua serietà e il suo grande senso di responsabilità: tutte doti che lo rendono in poche parole un uomo di Stato facendogli mettere al primo posto gli interessi del Paese rispetto a quelli di partito.  Grazie al Segretario per essere stato capace di non cadere in provocazioni quando da più parti veniva accusato di non essere stato in grado neppure di fare una rosa di nomi per la nomina del Presidente della Repubblica, ma ha fatto bene perché le rose hanno le spine e i fatti di questi giorni l’hanno purtroppo ampiamente dimostrato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattarella bis, Bulbi: "Per i prossimi anni il Paese avrà dei punti di riferimento fondamentali"
CesenaToday è in caricamento