Politica

Mascherine obbligatorie all'aperto, i dubbi di Bonaccini: "Si può controllare tutti?"

"In linea di principio posso essere d'accordo, l'unico problema è come si fa a controllare tutti quanti"

Sulle mascherine anche all'aperto "in linea di principio posso essere d'accordo, l'unico problema e' come si fa a controllare tutti quanti". Parola del presidente dell'Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini, questa mattina a L'Aria che tira, su La7. Alla vigilia del match col Governo di questa sera sulle nuove misure di contrasto della pandemia di Covid-19, Bonaccini esprime i suoi dubbi sull'estensione dell'obbligo di mascherina.

Il testo del decreto

"Se puo' essere una misura a livello nazionale per evitare che ciascuno faccia come crede e dare una indicazione e una maggiore attenzione- aggiunge il dem- lo si puo' persino fare. Ma ripeto: il problema vero quando prendi un provvedimento e' sempre capire quale e' la misura che puoi controllare" e come sanzionare chi non la rispetta.

La chiusura di bar e ristoranti alle 23 come in Campania? "In questo momento certamente no", risponde il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, interpellato in diretta a L'Aria che tira, su La7. La misura presa dal presidente campano De Luca "non mi permetto di giudicarla, ma in questo momento in Emilia-Romagna non ne abbiamo certamente bisogno", assicura il governatore.

"Quello di questi mesi- sottolinea Bonaccini- e' stato un lavoro veramente duro ma molto efficace, quindi, per quanto siamo sempre preoccupati e dobbiamo tenere alto in contrasto, non abbiamo la necessita' di questa misura". (Agenzia Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine obbligatorie all'aperto, i dubbi di Bonaccini: "Si può controllare tutti?"

CesenaToday è in caricamento