Manovra, Sel Cesena: "Inutile e dannosa"

"Si rivela oggi ancora più fondata la decisione della CGIL di giungere allo sciopero generale contro la sciagurata manovra del governo. Siamo convinti che la manovra oggi presentata per la terza volta, sia inutile nei suoi aspetti meno peggiori, e dannosa in tutti gli altri"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Si rivela oggi ancora più fondata la decisione della CGIL di giungere allo sciopero generale contro la sciagurata manovra del governo.
    Siamo convinti che la manovra oggi presentata per la terza volta, sia inutile nei suoi aspetti meno peggiori, e dannosa in tutti gli altri.

    L'uscita dalla crisi non si realizza emarginando i giovani e i disoccupati dal lavoro, privilegiando il grande capitale e facendo tagli a servizi e diritti dei cittadini.
    Crediamo che la manovra sia ancora più iniqua perchè attacca gli Enti Locali e li costringe a politiche di distruzione dei servizi o di aumento delle tariffe, scaricando ad altri le colpe dell'incapacità del governo di una qualsiasi politica di difesa dei cittadini.
    Bisogna pensare ad un modello di società diverso, dove non sia al centro la logica del profitto, della produzione per la produzione, della centralità del potere finanziario su qualsiasi altro potere, ma dove si possa porre al centro della società il diritto al lavoro dell'uomo, la tutela dell'ambiente e della natura, il diritto alla ricerca della felicità.

    Crediamo che lo sciopero della CGIL sia, in questa ottica, opportuno e necessario, anzi, pensiamo debba essere un primo momento di difesa dei diritti dei lavoratori, cui la politica di sinistra debba aggiungere ed allargare il proprio obiettivo di modifica della società attraverso iniziative concrete di lotta e di solidarietà con i cittadini tartassati e delusi.

    Per questo aderiamo con convinzione allo sciopero della CGIL del 6 settembre e riteniamo necessario rilanciare le iniziative di lotta contro la manovra del governo: se si possono limitare i danni ciò si può fare mobilitando i cittadini mentre questo parlamento delegittimato discute e vota la "manovraccia".

    Per questo organizzeremo i pullman per partecipare alla manifestazione del 1 ottobre a Roma "Ora tocca a noi", contro la politica criminale del governo.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento