Politica

Maltempo, Marco Di Maio: "Subito stato di calamità e aiuti già nel decreto Crescita"

"Seguo da vicino l'evolvere della situazione in Romagna - afferma il parlamentare -, dove i danni provocati dall'eccezionale ondata di maltempo rendono necessario un impegno di tutti"

Riconoscere subito lo stato di calamità per le province di Forlì-Cesena e Ravenna colpite dalla straordinaria ondata di maltempo e dall'esondazione dei fiumi. Lo chiede il deputato Marco Di Maio, rivolgendosi al governo a cui assicura che "di fronte a questioni di tale portata, verranno messe da parte le appartenenze politiche per dare la massima priorità agli interventi a favore di cittadini e imprese". 

"Seguo da vicino l'evolvere della situazione in Romagna - afferma il parlamentare -, dove i danni provocati dall'eccezionale ondata di maltempo rendono necessario un impegno di tutti i soggetti per far fronte in tempi rapidi alle emergenze. Un esempio in tal senso ci arriva da tutte le forze di soccorso, pubblica sicurezza, amministratori pubblici e volontari, a cui va rivolto il più vivo apprezzamento e ringraziamento per il lavoro che hanno svolto e stanno svolgendo". 

"Per questo motivo chiediamo al Governo e alla maggioranza di attivarsi assieme all'opposizione per inserire al più presto, eventualmente già nel decreto "crescita" tuttora all'esame del parlamento - aggiunge il parlamentare - le misure necessarie a sostenere i territori colpiti". 

"Contestualmente - conclude il deputato - va riconosciuto nei tempi più rapidi possibili lo stato di calamità per i danni subiti dall'agricoltura, che sono ingenti e stimati in decine di milioni di euro. Anche su questo punto, siamo pronti, pur dall'opposizione, a sostenere il governo nel favorire un rapido completamento dell'iter di riconoscimento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, Marco Di Maio: "Subito stato di calamità e aiuti già nel decreto Crescita"

CesenaToday è in caricamento