menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuliano Fattori

Giuliano Fattori

M5S: "Per risanare il bilancio puntare alla Cesenatico Servizi"

"Il rischio di dissesto economico per il Comune di Cesenatico è stato denunciato, per anni, dal Movimento 5 stelle in Consiglio Comunale"

“Il rischio di dissesto economico per il Comune di Cesenatico è stato denunciato, per anni, dal Movimento 5 stelle in Consiglio Comunale e in questi anni sono stati informati i cittadini  sul rischio dell’aumento impositivo, accompagnato dal crollo della qualità dei servizi. Evidentemente gli unici, nel vedere e nel poter denunciare ciò che accadeva sotto gli occhi di tutte le forze politiche. Prendiamo atto che d’innanzi al dramma perpetrato cambiano i colori dell'amministrazione, ma non cambiano le pessime abitudini, come quella di informare prima la stampa piuttosto che fornire i documenti e gli atti ai consiglieri comunali”: sul bilancio di Cesenatico arriva il commento di Giuliano Fattori, Consigliere M5S.

Dice Fattori: “Sui contenuti poco è dato capire dagli articoli di giornale ma, tolti gli artifizi contabili per spalmare i debiti accumulati nel 2015 sui prossimi anni, il tentativo dell’amministrazione di rimettere le mani nelle tasche dei tartassati Cesenaticensi sono evidenti. Considerato che le aliquote sono praticamente tutte al massimo di legge è necessaria una certa predisposizione a farlo. La parte della manovra di bilancio che maggiormente emerge è quella relativa all’aumento della Tari.
In merito alla tassa sui rifiuti, occorre ricordare come, dal 1 gennaio 2016, sia già stato deliberato un aumento di 800 mila euro , pari all’incirca il 10% di quanto il Comune incassa e trasferisce per intero alla società per azione HERA. L’attuale manovra scarica sulla bolletta dei rifiuti un ulteriore tributo, che il Movimento 5 Stelle considera politicamente scorretto e in termini tributari sbagliato”.
 
“La mancata riscossione di 2 milioni di euro, nel triennio precedente, non può essere scaricata sulla collettività. Chi già paga, non può farsi carico per chi elude o evade. E chi riscuote, nello specifico Hera, ha adempiuto al suo compito in maniera corretta? Evidentemente no. Si scopre inoltre che saranno bloccati gli investimenti per il settore scolastico e quelli riguardanti il turismo, lo sport e, dulcis in fundo, la cultura! Ma come? Il candidato Sindaco Gozzoli non parlava proprio di cultura ai primi posti per Cesenatico, quando accolse il ministro Franceschini, sbandierando in campagna elettorale l'intenzione di far diventare Piazza delle Conserve e tutto il borgo storico patrimonio dell'UNESCO?! Non sapeva del dissesto comunale? I “colleghi” di partito non lo avevano informato? Come Movimento 5 Stelle ribadiamo con forza le nostre soluzioni, già espresse in 5 anni di Consiglio Comunale, in tema di bilancio ed esposte, senza timore di toccare interessi personali, durante la recente campagna elettorale. E’ possibile recuperare 1 milione e mezzo di euro dalla spesa ordinaria e straordinaria per la Cesenatico Servizi, di cui solo 400 mila euro sui contratti di global service, agendo sul riequilibrio di super-stipendi e sulla riformulazione dei contratti di servizio. Esistono parecchie voci, nel bilancio comunale, derivanti da meccanismi clientelari che possono essere rivisti. Occorre solo un po’ di coraggio. Per una volta, la domanda la rivolgiamo noi al sindaco Gozzoli ed alla sua giunta: Dove sono finite le vostre proposte”?
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento