Politica

Maxi allevamento avicolo, M5S e Er Coraggiosa: "La riduzione della produzione è una buona notizia"

“L’annuncio da parte dell’azienda di voler ridurre sensibilmente la riduzione di capi all’interno del nuovo stabilimento di via Cagnona è una buona notizia e va nella direzione che con la nostra interrogazione avevamo auspicato"

“L’annuncio da parte dell’azienda di voler ridurre sensibilmente la riduzione di capi all’interno del nuovo stabilimento di via Cagnona è una buona notizia e va nella direzione che con la nostra interrogazione avevamo auspicato. Adesso serve che questa volontà sia accompagnata dalla massima trasparenza, in modo da capire quante delle problematiche sollevate dai residenti e dal comitato dei cittadini riguardo all’impatto ambientale possano trovare una soluzione con la riduzione delle capacità di capi allevati”. È quanto dichiarano Silvia Piccinini e Igor Taruffi, rispettivamente capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle e di Emilia-Romagna Coraggiosa, dopo che mercoledì mattina l’Assessore regionale Irene Priolo ha svolto un’informativa in Commissione Ambiente sul progetto del maxi allevamento di polli in fase di realizzazione a San Mauro Pascoli. 

“Come avevamo detto nei giorni scorsi anticipando la risposta che la Regione aveva fornito alla nostra interrogazione, l’azienda ha dato disponibilità a dimezzare la propria capacità produttiva – spiega Silvia Piccinini – Crediamo si tratti di un primo passo in avanti, arrivato dopo il nostro interessamento a questa vicenda, ma sul quale adesso vogliamo ci sia massima trasparenza. Per questo toccherà soprattutto alla commissione di vigilanza istituita dal Comune accertare che a questo annuncio seguano fatti concreti e che, soprattutto, si vada incontro alle richieste avanzate dai cittadini riguardo alla tutela della salute. D’altronde l’impatto degli allevamenti intensivi e dell’eccessivo consumo di carne è un tema cruciale che come MoVimento 5 Stelle abbiamo portato avanti all’interno del programma di educazione alimentare approvato a giugno dello scorso anno ma che fino ad oggi non ha trovato attuazione”. 

“Il caso di San Mauro dimostra come sia necessaria una seria e approfondita riflessione e un ripensamento generale sugli allevamenti intensivi così come auspicato anche questa mattina dall’Assessore Priolo – aggiunge il capogruppo di ER Coraggiosa Igor Taruffi – ad esempio pensando a forme per incentivare gli allevamenti non intensivi indicando quindi una direzione diversa da quella fin qui seguita”. “In ogni caso, per progetti simili, è necessaria la massima condivisione con il territorio. Coinvolgimento che in un primo momento è mancato a San Mauro Pascoli” concludono i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle e di ER Coraggiosa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi allevamento avicolo, M5S e Er Coraggiosa: "La riduzione della produzione è una buona notizia"

CesenaToday è in caricamento