Lite nel Movimento 5 stelle: fine della battaglia legale fra Marani e Guiduzzi

Si è concluso definitivamente il processo per diffamazione fra i due esponenti pentastellati, scaturito dalle tensioni che oltre cinque anni fa scossero il Movimento 5 stelle di Cesena

Si è concluso definitivamente il processo per diffamazione fra Natascia Guiduzzi e Paolo Marani, entrambi esponenti pentastellati, scaturito dalle tensioni che oltre cinque anni fa scossero il Movimento 5 stelle di Cesena. L’oggetto del contendere era una frase che Marani scrisse nel 2013 sui social nei confronti di Guiduzzi, apostrofandola poi con il termine di “sleale farabutta” all’interno di una infuocata polemica politica, dovuta all'espulsione di alcuni attivisti ritenuta ingiustificata da Marani. La questione era stata rinviata al tribunale penale ordinario di Forlì che, come riporta lo stesso Marani a seguito della sentenza, ha deciso di evitare il procedimento di rito, proponendo un decreto penale di condanna con sanzione ridotta a 450 euro per lo stesso Marani.

"Purtroppo in Italia la giustizia, oltre ad avere tempi insopportabili, ha anche costi insostenibili - commenta Marani - Ho preferito pertanto fare ammenda e pagare una multa, piuttosto che continuare a spendere migliaia di euro in avvocati per difendermi da un processo di natura squisitamente politica, dopo un calvario durato 5 anni in cui non si è nemmeno arrivati al primo grado di giudizio. Il mio risentimento non era diffamatorio, ma dovuto esclusivamente alle espulsioni arbitrarie e contro il regolamento di 21 attivisti, fra cui me e Vittorio Valletta, poi cofondatori di Cesena SiamoNoi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento