Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Lite in casa Mdp, i due consiglieri non seguono il partito che si dice all'opposizione di Lucchi

Si litiga in casa "Articolo 1 Mdp", la formazione politica nata dai fuoriusciti del Pd, tra vertici politici e i due consiglieri comunali

Si litiga in casa "Articolo 1 Mdp", la formazione politica nata dai fuoriusciti del Pd, tra vertici politici e i due consiglieri comunali ex Pd che hanno abbracciato questo percorso. In una nota la coordinatrice provinciale del partito Elena Baredi ha infatti rimarcato la loro totale distanza dalla giunta targata Lucchi e ha criticato i due consiglieri comunali per non essere passati all'opposizione, continuando a votare col Pd. Il passaggio dei due "bersaniani" all'opposizione renderebbe meno solida la maggioranza consigliare di Lucchi, ma non la minerebbe dal momento che può cimunque contare su 13 consiglieri Pd.

Dopo il disconoscimento da parte di Elena Baredi, vertice cesenate della formazione Liberi & Uguali (la coalizione che si è presentata alle ultime elezioni), nei confronti dei due consiglieri comunali Giuseppe Zuccatelli e Leonardo Biguzzi, sono proprio loro che si fanno sentire, rifiutando la richiesta di passare all'opposizione. "Il problema della Baredi sembra essere il gruppo consiliare e le posizioni che assume nei confronti della giunta Lucchi - spiega Biguzzi - ma non è così. Alle ultime elezioni è stata sconfitta tutta la sinistra, non solo il Pd. E' arrivato il momento in cui è necessario riflettere, rivedere alcuni atteggiamenti e provare a riallacciare un dialogo propositivo per il futuro. Non bisogna pensare all'oggi e basta ma al domani".

ed ancora: "L'amministrazione Lucchi terminerà tra poco e a noi interessa essere costruttivi, mettere in campo delle proposte per ricostruire un tessuto di rapporti. Per questo motivo la richiesta della Baredi di uscire dalla maggioranza suona come l'ennesimo valzer di piccoli circoli che anziché analizzare la sconfitta del 4 marzo e aprirsi alla società si chiudono in distinguo privi di sostanza. Tra l'altro, a livello locale, non c'è nessun cambiamento che giustifichi un cambio di rotta nostra perché l'amministrazione finora sta rispettando il piano di mandato. Ci aspettiamo qualche proposta in più dalla Baredi, come, per esempio, ha fatto col caso di Cliciack. E' intervenuta con tempismo e precisione che la stessa amministrazione ha avuto un'apertura nei confronti del nostro comunicato". 

I due consiglieri comunali hanno ribadito di lavorare a tre tematiche cittadine di grande importanza per la qualità di vita degli stessi cesenati: riassumendole, la prima è l'asilo gratis e fasce di orario più elastiche (fino all 20), la seconda riguarda il nuovo piano regolatore con zero consumo di suolo e diritto alla casa e la terza è l'welfare di comunità per la terza età. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite in casa Mdp, i due consiglieri non seguono il partito che si dice all'opposizione di Lucchi

CesenaToday è in caricamento