rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Libera Cesena, "silenzio istituzionale" anche nel consiglio dell’Unione dei Comuni "Valle Savio"

Gilberto Zoffoli, consigliere dell’Unione dei Comuni della Valle del Savio, rappresentante delle minoranze del Consiglio comunale di Cesena, osserverà anche nell’Unione, il silenzio istituzionale adottato per il Comune di Cesena

Martedì si riunisce il consiglio dell’Unione dei Comuni “Valle Savio” composto da 18 consiglieri fra i quali ci sono i 6 sindaci dei Comuni facenti parte dell’Unione Valle del Savio e altri 12 consiglieri in rappresentanza dei diversi Consigli Comunali, uno per la maggioranza e uno per la minoranza. Ogni consiglieri ha un “peso” numerico corrispondente al numero dei residenti del Comune che rappresenta valutato in rapporto al numero complessivo dei residenti dell’Unione.

Gilberto Zoffoli, consigliere dell’Unione dei Comuni della Valle del Savio, rappresentante delle minoranze del Consiglio comunale di Cesena, osserverà anche nell’Unione, il silenzio istituzionale adottato per il Comune di Cesena. Si tratta, spiega, di "una posizione che vuole, anche in questa sede, richiamare con forza il disagio e la contrarietà che si vive nel Comune di Cesena circa l’assenza della possibilità di fare politica nelle istituzioni e nella città, la mancanza del confronto, del dialogo, dell’elaborazione e della ricerca come condizione imprescindibile di ogni democrazia che sia realmente rappresentativa. Assenza che è manifesta in modo particolare nel Partito Democratico che, pur avendo la responsabilità di essere forza di governo, è azzerato nella necessità costante di servire, esaltare, avvallare in modo incondizionato quanto ordinano Sindaco e Giunta, rinunciando ad essere prima di tutto un partito politico. Per questo il “silenzio istituzionale” continua".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libera Cesena, "silenzio istituzionale" anche nel consiglio dell’Unione dei Comuni "Valle Savio"

CesenaToday è in caricamento