rotate-mobile
Politica

Legge di bilancio, Fratelli d'Italia replica al Pd: "Undici anni al governo, hanno affossato l'Italia"

"Il Pd ha avuto 11 anni di tempo per riformare il Paese, dalla fiscalità alle politiche energetiche, eppure si sveglia improvvisamente adesso, che è all'opposizione, per criticare la Legge di Bilancio del Governo Meloni e presentare una contromanovra che fa sorridere"

"Il Pd ha avuto 11 anni di tempo per riformare il Paese, dalla fiscalità alle politiche energetiche, eppure si sveglia improvvisamente adesso, che è all'opposizione, per criticare la Legge di Bilancio del Governo Meloni e presentare una contromanovra che fa sorridere: con quale coraggio si avanzano certe proposte dopo aver avuto oltre un decennio di tempo per concretizzare le proprie proposte. Purtroppo per il Paese la sinistra ha saputo solo produrre misure che hanno creato effetti disastrosi per l'Italia e il bello è che oggi, chi ha creato il problema, vuole passare per chi lo risolverà. Lasciate lavorare in pace il Governo Meloni, legittimato da un vasto consenso popolare, e i risultati arriveranno". Così Luca Lucarelli, coordinatore comunale di Fratelli d'Italia, e Nicholas Pellegrini, responsabile provinciale di Gioventù Nazionale, replicano alle assurde esternazioni del Partito Democratico di Cesena e dei Giovani Democratici. La sinistra ieri ha fatto il suo banchetto in piazza per diffondere una contromanovra intrisa di fake news.

"La Legge di Bilancio è stata licenziata in tempi record: è coraggiosa e mantiene gli impegni presi con gli italiani in campagna elettorale - sottolineano i due esponenti di Fratelli d'Italia - Capiamo che il Pd sia ancora frastornato dalla cocente sconfitta, ma questo non giustifica la mancata lettura del provvedimento, la comprensione delle misure e dei numeri contenuti nel documento. Lo abbiamo detto e ripetuto: l'emergenza principale per il Paese è il caro energia e il Governo si è fatto carico del problema bollette investendo per questo i due terzi della manovra. Sono previste rilevanti risorse per affrontare il caro energia e far rifiatare famiglie e imprese".

Nella Finanziaria ci sono interventi per sostenere il tessuto produttivo della Nazione, le famiglie e le fasce più deboli. "Sul cuneo fiscale l'esecutivo è intervenuto con una riduzione del 2%, che sale al 3 per i redditi fino a 20.000 euro. Rilevante anche la flat tax per i lavoratori autonomi, estesa fino a 85.000 euro di fatturato annuo: e basta retorica contro questa categoria, sono coloro che non hanno nessun contratto nazionale e affrontano il mercato potendo contare solo sulle proprie forze. In questa direzione va anche la flat tax incrementale per le partite Iva".

"E non è vero che sono stati ignorati i lavoratori dipendenti e le fasce della popolazione più fragili - proseguono Lucarelli e Pellegrini - E' prevista una detassazione dei premi di produttività, ad esempio. Il Governo Meloni ha poi indicato un taglio dell'Iva sui prodotti della prima infanzia, ha migliorato l'assegno unico per le famiglie numerose, per i giovani ha pensato ad agevolazioni per l'acquisto della prima casa, ha rivalutato le pensioni favorendo quelle più basse a scapito di quelle maggiori. Sempre sul fronte previdenziale ha previsto il diritto alla pensione anticipata con quota 103".

Interventi di carattere economico e sociale, dunque. E per quanto riguarda il riferimento al reddito di cittadinanza che fa il segretario del Pd di Cesena Lorenzo Plumari, c'è poco da essere sorpresi. "E' stata una misura del tutto fallimentare rispetto agli scopi che a suo tempo erano stati indicati: la difesa del Pd di questo strumento voluto dai Cinque Stelle è davvero imbarazzante - sottolineano gli esponenti FdI - Come promesso, il Governo Meloni continuerà ad assistere chi non può lavorare ma al contempo creerà le condizioni perché chi può lavorare possa trovare una occupazione, investendo nella formazione e nei percorsi di introduzione al lavoro dei disoccupati. Il lavoro può cambiare la vita, aprire a nuovi orizzonti, mentre il reddito di cittadinanza, così come impostato dalla sinistra e dai 5 Stelle, ti lascia dove sei, da solo, senza prospettive. Siamo abituati a mantenere le promesse, a concretizzare ciò che annunciamo ed è per questo che gli italiani ci votano".


"In questa sua prima manovra, licenziata in tempi record lo ribadiamo, il Governo Meloni ha messo in pratica quello che il Pd non ha mai fatto in 11 anni - concludono Luca Lucarelli e Nicholas Pellegrini - Scelte politiche chiare, concentrando le risorse laddove necessario".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge di bilancio, Fratelli d'Italia replica al Pd: "Undici anni al governo, hanno affossato l'Italia"

CesenaToday è in caricamento