Lavori straordinari al Teatro Bonci, dalla giunta arrivano 250mila euro

La Giunta ha disposto un pacchetto di risorse pari a 250 mila euro per interventi di varia natura concordati con il direttore Franco Pollini

Pensato per la prima volta nel maggio 1822, edificato a partire dal 1843 e inaugurato nel 1846 con l’esecuzione dell’opera Maria di Rohan di Donizetti, il Teatro “A. Bonci” di Cesena è un saldo punto di riferimento per i cesenati, uno degli edifici storici più eleganti della città e tra i più bei teatri progettati da Vincenzo Ghinelli. Sulla base di questo e tenuto conto del suo grande pregio architettonico e artistico, la Giunta ha disposto un pacchetto di risorse pari a 250 mila euro per interventi di varia natura concordati con il direttore Franco Pollini e tesi a preservare il luogo dal trascorrere inesorabile del tempo.

Le opere di manutenzione straordinaria interesseranno la platea, il palco, l’area delle quinte e tutto il resto dell’edificio sorto sulle rovine del Teatro Spada e il cui progetto venne affidato a Vincenzo Ghinelli dal Consiglio comunale nella seduta del 5 novembre 1841. Gli interventi prioritari riguarderanno la ricostruzione dell’imbottitura delle poltrone della platea, sostituzione dei tessuti danneggiati, controllo delle strutture lignee con intervento di stabilizzazione delle parti allentate; la ricostruzione dell’imbottitura delle poltroncine e degli sgabelli dei palchi; la sistemazione e verniciatura di 92 porte interne di accesso ai palchi e locali di servizio; il ripristino di stucchi, rasature e smalti delle strutture lignee dei palchi; le riprese dei marmorini e tinte degradati dei palchi; lo smontaggio dei decori in legno (“tritoni e capitelli”) situati lateralmente ai palchi in affaccio sulla platea per sottoporli a trattamento antitarmico e ricollocazione in sede; la tinteggiatura dei corridoi di accesso ai palchi, dei vani scala e dei camerini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sala, a ferro di cavallo, ha quattro ordini di palchi e loggione. L’intero apparato decorativo interno, compreso il velario, è opera del ferrarese Francesco Migliari, mentre l’esterno del teatro si deve a Bernasconi di Bologna. Il teatro è gestito dal 2001 da Emilia Romagna Teatro (ERT).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento