rotate-mobile
Politica

Lavori del viadotto Kennedy e tempestiche: Ferraro (Partito Comunista) chiede le dimissioni di Lattuca

"Prima ci dissero settembre, poi dicembre e adesso si parla di gennaio - premette -. L’amministrazione comunale brancola nel buio più totale e si prende gioco dei cittadini cesenati"

Le tempestiche dei lavori del viadotto Kennedy nel mirino di Emanuele Ferraro, segretario regionale e provinciale del Partito Comunista, che chiede le dimissioni della giunta guidata dal sindaco Enzo Lattuca. "Prima ci dissero settembre, poi dicembre e adesso si parla di gennaio - premette -. L’amministrazione comunale brancola nel buio più totale e si prende gioco dei cittadini cesenati".

Attacca Ferraro: "Il sindaco ci aveva promesso che, prima in settembre, poi rettificò e ci disse in dicembre, avrebbe riaperto il viadotto, ora addirittura pare gennaio. Ancora un rinvio quindi, dell’apertura del viadotto Kennedy, causando ancora altri disagi ai cittadini cesenati gli unici a pagare, per colpa dell’inadeguatezza della giunta nel mantenere le promesse, che che fa e poi non mantiene, per la seconda volta in 9 mesi".

Conclude Ferraro: "Continueranno i grandi disagi alla circolazione, continuando con il tenere chiusa una arteria principale della città. Noi comunisti chiediamo quindi che la giunta Lattuca si dimetta, in quanto in varie circostanze si dimostra totalmente incapace di governare seriamente la città".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori del viadotto Kennedy e tempestiche: Ferraro (Partito Comunista) chiede le dimissioni di Lattuca

CesenaToday è in caricamento