La richiesta di Potere al Popolo: "Investire i soldi delle multe dai velox fissi per la sicurezza stradale"

La critica è a firma del Comitato Mille Papaveri Rossi e Potere al Popolo Cesena, che snocciolano altri dati: "Dal 2010 nel Cesenate, gli investimenti di pedoni sono cresciuti del 45%"

Per la sicurezza stradale "si è investito poco o nulla". La critica è a firma del Comitato Mille Papaveri Rossi e Potere al Popolo Cesena, che snocciolano altri dati: "Dal 2010 nel Cesenate, gli investimenti di pedoni sono cresciuti del 45%. E' evidente la totale mancanza di sensibilità per la messa in sicurezza dei percorsi pedonali, per la manutenzione stradale (marciapiedi e piste ciclabili comprese) o per il semplice rifacimento della segnaletica stradale con una programmazione seria. Il "correre ai ripari" è irritante e del tutto inaccettabile, e non ci si può sempre e solo accontentare del "meglio tardi che mai"". 

Critiche sono state espresse alla soluzione dei "velox fissi (sarebbero i Velo Ok, leggere qui per approfondimenti, ndr), in arrivo nei dodici quartieri", bollata come "un'altra misura repressiva, tanto care alla nostra amministrazione, per la quale chiediamo che i soldi incassati dagli automobilisti indisciplinati, nella parte disponibile, siano esclusivamente reinvestiti in sicurezza stradale". Il Comitato ricorda inoltre di essere intervenuto "spesso sulle rotonde, sulle pavimentazioni "sbagliate", in particolare quelle scivolose, sui viadotti e sui cavalcavia. Su un piano serio di manutenzioni ordinarie e straordinarie, sulle periferie, sul potenziamento del trasporto pubblico e la messa a norma di tutte le fermate degli autobus e sulle ciclabili e sul Lotto Zero della Secante2.

"Non ultimo abbiamo chiesto chiarimenti (inascoltati, che novità) sui piedibus e bicibus che vedono protagonisti i giovani studenti, in particolare sulla linearità dei percorsi ciclabili , sui continui attraversamenti, lo spostamento da una corsia all'altra e sul potenziamento e efficentamento dull'illuminazione dei percorsi - concludono -. Non abbiamo visto in questi anni grande interesse o grandi interventi, se non la sbiadita e stroppicciata "Carta Bianca", con una valanga di richieste dei cittadini, regolarmente disilluse dall'amministrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento