Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

La Regione sostiene i prodotti audiovisivi che mirano al mercato internazionale

La Regione mette a disposizione 105mila per sostenere prodotti audiovisivi realizzati in Emilia-Romagna e che puntano al mercato internazionale

La Regione mette a disposizione 105mila per sostenere prodotti audiovisivi realizzati in Emilia-Romagna e che puntano al mercato internazionale. Lo stanziamento è stato deciso dal Distretto della Multimedialità, nell’ambito delle risorse degli Accordi di Programma Quadro “Giovani Evoluti e COnsapevoli” (GECO) sottoscritti tra Regione Emilia-Romagna, Ministro della Gioventù e Ministero per lo Sviluppo Economico."

"Come mostrano tutti i dati di settore, le imprese culturali sono una grande risorsa per l’economia della nostra Regione. Con questo finanziamento - sottolinea il consigliere regionale Thomas Casadei, capogruppo PD in Commissione "Cultura, scuola, formazione, lavoro, turismo, sport" - la Regione intende sostenere l’intero percorso di vita di un’opera cinematografica, dalla realizzazione al rapporto con il pubblico, favorendone un respiro internazionale attraverso la partecipazione ad eventi con operatori del settore, a mercati e festival, a iniziative di formazione professionale, puntando alla costituzione di una partnership produttiva di portata europea e, nel futuro prossimo, intercontinentale".

Tre sono le tipologie di intervento, ad autori e produttori che operano sul nostro territorio che vogliano promuovere i loro progetti e i loro film sul mercato estero. La prima parte si rivolge ai giovani residenti in Emilia-Romagna che abbiano meno di 40 anni, con uno stanziamento di 40mila euro, suddivisi tra i vari progetti per un contributo minimo di 500 euro a un massimo di 5mila euro a singolo progetto.

La seconda parte del finanziamento di 35mila euro è dedicata agli autori e alle associazioni, imprese e società che abbiano residenza o sede in Emilia-Romagna, per un massimo di 5mila euro a progetto. La terza parte del finanziamento – pari a 30mila euro – è invece destinata alla partecipazione di una delegazione di un massimo di 10 autori emiliano-romagnoli (5 dei quali under 40) a quattro importanti appuntamenti di particolare rilevanza per la produzione documentaria (IDS Italian Doc Screening, Palermo 23 – 26 ottobre 2013; IDFA International Documentary Film Festival Amsterdam in Olanda, 20 novembre – 1 dicembre 2013; Thessaloniki Documentary Film festival in Grecia in date da definirsi; Sheffield Doc fest in Inghilterra in date da definirsi).

"Con questo nuovo bando - conclude Casadei - la Regione compie un atto importante: investire in cultura significa dare vita ad un percorso virtuoso che ha ricadute positive sulla qualità della vita dei cittadini e sull’economia del territorio. L'apertura all'Europa e alla dimensione internazionale, poi, segnano l'orizzonte entro il quale collocare sempre di più ogni dimensione progettuale legata alla creatività e alla sua valorizzazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione sostiene i prodotti audiovisivi che mirano al mercato internazionale
CesenaToday è in caricamento