menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Lega presenta un'interpellanza: "Centro storico insicuro, continuano gli episodi inquietanti"

“Sul tema sicurezza non ci fermiamo. L’amministrazione Lattuca persiste nel non dare risposte soddisfacenti alle nostre richieste"

“Sul tema sicurezza non ci fermiamo. L’amministrazione Lattuca persiste nel non dare risposte soddisfacenti alle nostre richieste, ma prima o poi dovrà farlo”. Così i consiglieri comunali della Lega (Antonella Celletti, Fabio Biguzzi, Enrico Sirotti Gaudenzi e Beatrice Baratelli) in una nota dove presentano l’ennesima interpellanza sugli ultimi episodi accaduti in centro storico.

“Nel giro di pochi giorni sono stati registrati più casi inquietanti. Ricordiamo l’aggressione da parte di tre soggetti in stato di ebbrezza a una giovane donna che usciva, circa alle 22, da un ristorante dove lavora e che si è salvata rinchiudendosi in auto. E non è l’unico caso che ci è stato segnalato: altre persone, anche nella prima serata, sarebbero state inseguite da persone in evidente stato di alterazione. Poi ci sono i tentativi di furto nei bar con sfondamento di vetrine. Non manca la segnalazione da parte di numerosi testimoni oculari di un’automobile di colore scuro, di cui sono al corrente anche le Forze dell’Ordine, che è transitata in centro storico a forte velocità terminando la propria corsa contro i gradini di Palazzo Almerici, danneggiandoli in parte. Sono solo pochi esempi di una situazione che sta degenerando grazie anche al lunghissimo periodo di ‘coprifuoco’ e di chiusura anticipata dei pochi esercizi e negozi aperti che, uniti alla ZTL con i varchi sempre attivi, svuotando la città fin dalle 20 di sera per lasciarla nelle mani di balordi e malintenzionati che costituisco un pericolo anche per le poche persone che stanno uscendo dal lavoro o stanno tornando a casa o portano fuori il cane. Noi crediamo che sia indispensabile apprestare un piano che comprenda più attività e che preveda, tra l’altro, l’incremento di vigilanza anche da parte della Polizia municipale, oltre che da parte delle Forze dell’Ordine, soprattutto nelle ore serali, in particolare in quelle zone dove sono denunciati continui e ripetuti atti di vandalismo e degrado”.

“Solo una ventina di giorni fa, il 2 marzo – chiosa Sirotti Gaudenzi – ho presentato un’altra interrogazione dove denunciavo il reiterarsi di episodi di violenza nell’area del Foro annonario e lo spaccio abituale di sostanze, segnalato da residenti e utenti, nel vano scale dello stesso Foro annonario e nelle immediate vicinanze (Piazza del Popolo, via Fattiboni, Piazzetta Cesenati 1377, ecc.). Ma ancora nessuna risposta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento