rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Politica

La Lega plaude alla mappatura di Confcommercio: "Da tempo denunciamo l'aggravarsi della insicurezza urbana"

“Dobbiamo ringraziare Confcommercio se finalmente Cesena può contare su una mappatura delle zone cittadine più a rischio, dove dovrebbero concentrarsi sforzi incisivi per prevenire e contrastare degrado e insicurezza"

“Dobbiamo ringraziare Confcommercio se finalmente Cesena può contare su una mappatura delle zone cittadine più a rischio, dove dovrebbero concentrarsi sforzi incisivi per prevenire e contrastare degrado e insicurezza. Se anche diversi dati riportati da Confcommercio erano noti, ciò che risulta indispensabile è il lavoro di sistematizzazione realizzato dall’associazione. Rimane la grave constatazione che, per mettere a punto questa mappatura, si è dovuta muovere la società civile facendosi carico di un’attività che sarebbe toccata all’amministrazione comunale come capitolo indispensabile delle ‘politiche per la città’. Ma non ci stupiamo: sono ormai noti i grandi limiti di una Giunta che continua a minimizzare i giustificati timori della popolazione”. Così in una nota i consiglieri comunali della Lega Antonella Celletti e Enrico Sirotti Gaudenzi.

“Nel corso del tempo abbiamo denunciato ripetutamente l’aggravarsi del fenomeno di insicurezza urbana, avanzando un nutrito ventaglio di proposte. Come risposta abbiamo avuto derisione e biasimo. Ci hanno accusato di fomentare paure inesistenti. Oggi sono gli amministratori e i partiti di maggioranza a doversi giustificare di fronte a un’opinione pubblica stanca di subire. E’ ora di dire basta al ‘disordine urbano’ che emerge come criticità diffusa anche in località all’apparenza considerate meno a rischio ma che, nella realtà, mostrano spazi pubblici inospitali o degradati, presenza di individui e di gruppi dai comportamenti illeciti o aggressivi, causa di disturbo e di senso di insicurezza per la comunità.Confcommercio afferma che più le zone sono isolate e poco illuminate più sono a rischio. Concordiamo. Non a caso quando la Giunta ha stabilito risparmi sull’illuminazione pubblica, abbiamo subito chiesto che le ore di spegnimento fossero studiate in modo da non aumentare il senso di insicurezza nei residenti. Speriamo che questo avvertimento sia ascoltato, non vorremmo che anche a Cesena si dovessero denunciare gli stessi episodi avvenuti nelle ore di buio ‘forzato’ in una città vicina”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega plaude alla mappatura di Confcommercio: "Da tempo denunciamo l'aggravarsi della insicurezza urbana"

CesenaToday è in caricamento