menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Lega contro le commissioni consigliari in via telematica: "Troppe difficoltà"

"Forse la nostra attività di amministratori è da considerarsi meno essenziale e importante di quelle obbligatoriamente svolte in presenza da migliaia di lavoratori oppure la tutela della nostra salute è prioritaria rispetto a quella di altri?"

"Commissioni consigliari in via telematica? Il gruppo Lega ne ha evidenziato le difficoltà chiedendo fin dallo scorso anno che l’attività amministrativa si svolgesse sia in presenza che da remoto. Una questione di rispetto per le Istituzioni e per le migliaia di lavoratori e professionisti costretti a operare in presenza". Così in una nota i consiglieri del Gruppo Lega.

"Forse la nostra attività di amministratori è da considerarsi meno essenziale e importante di quelle obbligatoriamente svolte in presenza da migliaia di lavoratori oppure la tutela della nostra salute è prioritaria rispetto a quella di altri? Siamo tutti d’accordo sull’incidenza del virus e sulla necessità di regole condivise e ragionate per evitare i contagi. Ma questo non significa legittimare le imposizioni senza il minimo commento critico o trattare la gente come una massa di sudditi incoscienti. Crediamo che l’amministrazione cesenate insieme alla Regione e alla sanità pubblica debbano cambiare metodo e dare risposte ben più articolate, efficienti e efficaci alla popolazione, come siamo convinti che sia indispensabile un vasto e profondo ripensamento sulle modalità di comunicare i dati sanitari”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento