La Destra: "Venditori di tariffe, dispensatori di arroganza"

"Dopo l’alluvione è tempo di tornare a problemi meno urgenti ma non meno fastidiosi. Visto l’avvicendamento alla delega alla Polizia municipale segnaliamo al nuovo Assessore una iniziativa interessante"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Dopo l’alluvione è tempo di tornare a problemi meno urgenti ma non meno fastidiosi. Visto l’avvicendamento alla delega alla Polizia municipale segnaliamo al nuovo Assessore una iniziativa interessante. I vigili di Forlì hanno dichiarato guerra a tutti quei venditori che assediano le case dei cittadini, presentandosi come incaricati dall’ente erogatore di luce o gas: per far sembrare atto dovuto dar loro udienza. Niente di più falso ! Sono solo venditori di tariffe a caccia di clienti. Oltre al lavoro nero che spesso si cela dietro a queste iniziative bisogna prendere provvedimenti verso l’intollerabile insistenza e arroganza che troppo spesso manifestano verso le persone anziane. Invitiamo quindi a fermare questi individui che si aggirano per le strade della città al fine di verificare se siano provviste del tesserino di cui, per legge, dovrebbero essere muniti. Esso deve contenere foto, generalità, oggetto della vendita e firma del responsabile dell’azienda per cui lavorano. Invitiamo anche i cittadini a segnalare ai vigili la loro presenza sul territorio.

Sezione Cesenatico - La Destra

Torna su
CesenaToday è in caricamento