menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La città del futuro, Gambettola approva il Bilancio di Previsione 2021

Linfa ai lavori pubblici, sostegno alla cultura, servizi assistenziali, imprese e tassazione invariata

E' un bilancio con investimenti da oltre 7milioni di euro quello di previsione 2021 approvato in Consiglio Comunale nella seduta di giovedì 17 dicembre. Nonostante il 2020 sia stato l'anno del covid-19, l'anno che certamente segnerà una cesura e un cambiamento rispetto al mondo pre pandemia, il Comune di Gambettola è riuscito a presentare e approvare con puntualità lo strumento che permetterà di progettare fin da subito la città del futuro, con una dotazione di investimenti importante a sostegno dei nuovi progetti, nuove idee e la qualità dei servizi su cui si intende puntare. 

“Sono molto soddisfatta perché approviamo un bilancio che guarda al futuro, che accelera e introduce linfa vitale sui lavori pubblici e le opere pubbliche, in particolare sull'edilizia scolastica, sul nostro progetto della nuova scuola che nasce in un contesto difficile come quello che stiamo attraversando e proprio per questo motivo assume un valore ancora più importante per una città all'altezza della storia e delle sfide future – ha dichiarato il sindaco Letizia Bisacchi durante la seduta – Un bilancio inoltre che mantiene inalterata la tassazione e allo stesso tempo ci permette di garantire la qualità dei servizi ai cittadini, in particolare quelli assistenziali, scolastici e di sostegno all'handicap; un bilancio di un'Amministrazione che crede nel sostegno alla cultura come valore di crescita per la nostra comunità e come elemento fondamentale per rendere vivo e attrattivo il nostro paese. Anche quest'anno abbiamo rispettato i tempi – ha concluso il sindaco – Un buon segnale di stabilità per cittadini, famiglie, associazioni e imprese in un periodo così complicato. Ringrazio tutto il Consiglio Comunale”.

La relazione di previsione è stata poi presentata nel dettaglio dall'assessore al Bilancio Marcello Pirini: “Approviamo un bilancio che si fonda anzitutto su un'imposizione fiscale che rimane invariata, con la conferma di tutte le aliquote di tasse e tributi e per i servizi a domanda individuale, ma si fonda anche sulla tenuta della qualità dei servizi offerti ai cittadini. Un bilancio costruito pensando soprattutto al futuro: per questo balza agli occhi  la spesa in investimenti pari a 7.266.400 euro, di cui appunto 6.100.000 euro corrispondono alla spesa per la realizzazione della nuova scuola, di cui per 5milioni sarà necessario, come auspichiamo, intercettare contributi esterni. Ma saremo pronti a far fronte alla spesa anche con risorse nostre. Il messaggio che intendiamo trasmettere è che l'anno 2021 sarà l'anno della ripresa, in tutti gli ambiti, e che il pubblico, il Comune è pronto a fare la propria parte, iniettando risorse in investimenti per la realizzazione di opere pubbliche, come volano fondamentale della ripresa economica del territorio. Per questo sono previsti interventi ulteriori come la riqualificazione di Piazza Pertini, il completamento della Stazione degli Artisti e di Casa Fellini, la manutenzione degli alloggi Erp e naturalmente tutta la manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio pubblico e della viabilità. 

Un bilancio 2021 che nasce da una situazione di minori entrate registrate nel 2020, per tutte le azioni messe in campo a sostegno di famiglie e imprese  (sospensione pagamento imposte, proroghe, occupazioni suolo pubblico gratuite, sconto tari, azzeramento canoni per associazioni e sostegni a partire dal Fondo Sostegno alle imprese e negozi), ma che ha potuto contare sui trasferimento dallo Stato e Regione per l'emergenza covid-19.

Un bilancio inoltre che conferma, nonostante le sfide poste dalla pandemia, la spesa in ambito scolastico e funzione sociale  in maniera completa per un totale di 1.093.400 euro e in particolare nei confronti delle famiglie e dei bambini con disabilità (185.000 euro) – ha illustrato sempre Pirini – Che conferma la spesa completa in ambito culturale e ricreativo e sportivo (155.000 euro) e  le risorse per incentivi alle imprese. Il nostro territorio e la nostra comunità ha bisogno di tutto questo, la nostra sfida è stata quella di riuscire a ripensare le nostre politiche e investire in modo innovativo. Per questo non si tratta di un bilancio solo triennale, ma ambisce ad una valenza a lungo termine, trentennale”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento