L'Ugl escluso dal tavolo per l'Economia e il Lavoro, Del Piccolo: "Grave discriminazione politica"

Questo il commento di Emanuela Del Piccolo, segretario territoriale del sindacato Ugl di Forlì-Cesena e Rimini alla notizia dell'esclusione per il motivo sostanziale di "mancanza di una sede territoriale" in città

"Nell'apprendere con piacere che il Comune di Cesena ha attinto dalle proposte dell'Ugl Provinciale di Forlì-Cesena e Rimini, che nel 2014 in occasione delle elezioni amministrative aveva presentato ai candidati sindaci di Forlì una piattaforma programmatica  che fra le 6 proposte principali conteneva la costituzione di una Cabina di Regia comunale sul lavoro, ci rammarichiamo però della scelta di escludere il nostro sindacato confederale dalla prima riunione del Tavolo per l'Economia e il Lavoro che si riunirà a Cesena martedì. Una scelta politicamente discriminatoria che si spiega forse con il tradizionale appiattimento ideale delle amministraziioni di sinistra con la "triplice sindacale". Una brutta pagina per la democrazia e la storia amministrativa - sindacale della città romagnola". Questo il commento di Emanuela Del Piccolo, segretario territoriale del sindacato Ugl  di Forlì-Cesena e Rimini alla notizia dell'esclusione dal tavolo.

"L'Ugl a Cesena e nel circondario è ben presente da anni con moltissimi iscritti, responsabili di categoria ed Rsa in vari comparti del mondo economico e lavorativo locale e soltanto per motivi di gestione strutturale e per contenere i costi e utilizzare al meglio le quote sindacali degli iscritti s'è scelto di far gravitare l'attività direttiva nella sede di Forlì - continua Del Piccolo -. Senza considerare, comunque, che in ogni città della Regione - Cesena inclusa - è presente il servizio Caf e Patronato collegato all'Ugl. Prendiamo atto che la giunta Pd guidata dal sindaco Lucchi ha rifiutato il confronto con l'Ugl e lo comunicheremo ai nostri iscritti, dicendo loro (che in città lavorano e concorrono a mantenere alto il livello economico locale) che il sindaco di Cesena ha rifiutato il dialogo con un sindacato libero, democratico e che ha nella difesa dei diritti dei lavoratori l'unica e importante missione e ragione di vita". Del Piccolo ricorda infine "come il sindacato Ugl sia membro di diritto del tavolo regionale intitolato "Patto per il lavoro" ed e' regolarmente consultato in Prefettura a Forlì per tutte le tematiche attinenti al lavoro e all'economia locale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento