Job Act e legge di stabilità: la Cisl Romagna incontra la neo senatrice Valdinosi

Il segretario generale, Massimo Fossati, ha illustrato la posizione della Cisl sul Job Act e sulla legge di stabilità e le iniziative che la Cisl ha già realizzato e intende mettere in campo nelle prossime settimane per modificare e migliorare le norme in discussione

La Cisl Romagna ha incontrato nella sede del sindacato cesenate la neo senatrice Mara Valdinosi per discutere dei contenuti della riforma del lavoro e della legge di stabilita. Il segretario generale, Massimo Fossati, ha illustrato la posizione della Cisl sul Job Act e sulla legge di stabilità e le iniziative che la Cisl ha già realizzato e intende mettere in campo nelle prossime settimane per modificare e migliorare le norme in discussione.

Contrasto alla precarietà, più investimenti per il rilancio dell’economia e dell’occupazione, una nuova e più incisiva politica industriale ed energetica, più risorse per le politiche attive del lavoro e nuovi ammortizzatori sociali per chi perde il posto di lavoro, estensione del bonus degli 80 euro a pensionati e incapienti, sono le proposte di un sindacato responsabile e determinato che non si sottrae al confronto con il Governo e non sceglie la facile strada della contrapposizione a prescindere. “Oltre a ciò, per favorire la ripresa locale – ha dichiarato Fossati - diventa altresì indispensabile un’azione sinergica in ambito di area vasta, a partire dalla costruzione di un unico ente di secondo livello romagnolo".

I presenti hanno condiviso l’importanza dell’apertura del confronto fra Governo e Sindacati sia sulla delega di riforma del Mercato del Lavoro che sulla legge di stabilità avvenuta con l’incontro nella sala Verde di palazzo Chigi di martedì 7 ottobre e con l’incontro di lunedì scorso. La senatrice Valdinosi ha condiviso le posizioni espresse dalla Cisl Romagna sull'opportunità di intraprendere fin da subito un percorso che possa portare alla costituzione di un’unica provincia di area vasta romagnola che si occupi del governo strategico del territorio.

Inoltre ha sottolineato che "la delega ottenuta dal Governo in materia di mercato del lavoro può rappresentare un elemento di innovazione e dare la possibilità di  incentivare l’occupazione, rendendo meno rigide alcune regole che ne rischiano una ingessatura, senza arretrare nelle norme di tutela, ma riadeguarle  ad un mutato contesto  economico e sociale, estendendole anche ai lavoratori che fino ad oggi non ne hanno pienamente beneficiato".

“Apprezziamo molto – ha dichiarato Pieri Filippo, responsabile della Cisl cesenate - la disponibilità della Senatrice Valdinosi a proseguire il confronto sui temi oggetto di discussione ed in particolare ad approfondire quelli connessi al futuro riordino istituzionale delle province, nella prospettiva comune di realizzazione dell’Area Vasta Romagna.” Infine Cisl Romagna ha espresso alla neo Senatrice Valdinosi i migliori auguri di buon lavoro per il nuovo e importante incarico che ha assunto, avendo la certezza che saprà rappresentare in parlamento, nel migliore dei modi, i problemi e le istanze del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento