Cesenatico, al via le iscrizioni alla Summer School della scuola di politiche

l programma, che sarà annunciato a breve, prevede l’apertura dei lavori con Enrico Letta e la partecipazione del presidente del Senato Piero Grasso e di Romano Prodi

Al via le iscrizioni per la seconda edizione della Summer School dal titolo Chiavi di Rottura: leggere il presente per cambiare il futuro, che si terrà a Cesenatico dal 14 al 17 settembre. Fino al 23 luglio, attraverso il sito www.scuoladipolitiche.eu, sarà possibile candidarsi alla tre giorni estiva organizzata dalla Scuola di Politiche fondata da Enrico Letta e diretta da Marco Meloni. La call riguarda i ragazzi tra i 18 e 30 anni:  un’opportunità per i giovani, potenziali dirigenti della classe politica di domani, di incontro e di confronto con importanti esperti del mondo istituzionale, imprenditoriale, accademico e dell’informazione di affrontare i temi al centro dell’agenda italiana ed europea.

La Summer School, patrocinata anche per questa seconda edizione dal Comune di Cesenatico, rappresenta l’evento di punta della Scuola di Politiche (SdP) nata nel 2015 dall’idea di Enrico Letta di offrire una possibilità di formazione a giovani di talento. Ad animare la Summer School 2017 ci saranno sia gli studenti ammessi ai corsi annuali (dal 16 giugno sono aperte le iscrizioni per il Corso 2018), sia quanti – selezionati a seguito di candidatura – decideranno di frequentare solo l’evento estivo della Scuola.

Perché “Chiavi di Rottura”? - Se le “chiavi di lettura” rappresentano le regole in virtù delle quali tutto si spiega, fondamentali per governare i mutamenti e intervenire sulla realtà cambiandola in meglio, come ambisce a fare la politica migliore, è oltremodo necessaria una visione critica, innovativa, non scontata né conservatrice: una rottura, appunto, degli schemi pre-esistenti. L’evidente scambio di parole, simili nella forma ma diverse nel significato, suggerisce la necessità di ripensare le regole con cui interpretiamo i fenomeni, stimolare la riflessione collettiva, dare forma a un dibattito inedito.

Sarà questo l’approccio attraverso cui si articoleranno le diverse sessioni di studio e confronto che da una parte saranno basate sull’approfondimento di fenomeni come la crisi delle istituzioni, delle democrazie, dell’uomo occidentale, dall’altro prenderanno in esame le vie d’uscita, a livello individuale, collettivo e istituzionale. La Summer School sarà anche l’occasione per ricordare cosa è accaduto in Italia 25 anni fa, nell’estate del 1992, quando le istituzioni repubblicane sono state esposte a un rischio analogo solo a quello vissuto nella stagione del terrorismo e si sono salvate solo grazie al sacrificio di persone che hanno saputo mettere al centro della propria vita – fino al punto di perderla – il senso dello Stato.

In quattro giorni i partecipanti avranno la straordinaria opportunità di ascoltare da vicino e di confrontarsi direttamente con alcuni tra i protagonisti più preparati e capaci della scena italiana ed europea. Il programma, che sarà annunciato a breve, prevede l’apertura dei lavori con Enrico Letta e la partecipazione del presidente del Senato Piero Grasso e di Romano Prodi che concluderà la seconda edizione della Summer School.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento