menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Toponomastica, un giardino intitolato ai "ragazzi e le ragazze di Utøya"

Durante questa tragica strage, ad opera di un fanatico fondamentalista cristiano di estrema destra, furono massacrati 69 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 30 anni, ferendone inoltre altre 66

I Giovani Democratici di Cesena esprimono "profonda soddisfazione e gratitudine nei confronti dell’amministrazione comunale e della Commissione Toponomastica per l’approvazione da parte della Giunta della Delibera che conteneva la denominazione di nuove aree pubbliche, tra cui la nostra proposta, scaturita in seguito alla raccolta firme a cui hanno preso parte ed aderito numerosi cittadini e giovani cesenati, di intitolare un giardino in memoria de “I ragazzi e le ragazze di Utøya” che persero la vita in un drammatico attentato compiuto in Norvegia il 22 luglio 2011".

"Durante questa tragica strage, ad opera di un fanatico fondamentalista cristiano di estrema destra, furono massacrati 69 ragazzi di età compresa tra i 14 e i 30 anni, ferendone inoltre altre 66 - ricordano i Giovani Democratici -. I giovani si erano radunati in occasione di un campeggio estivo della Lega dei Giovani Lavoratori (Arbeidernes Ungdomsfylking, AUF), un’organizzazione giovanile affiliata al Partito Laburista Norvegese. Tale attacco fu preceduto dall’esplosione di una bomba nel Regjeringskvartalet, il quartiere di Oslo dove hanno sede alcuni uffici del governo norvegese, dove persero la vita altre 8 persone e 30 furono ferite".

"I due eventi, tra essi collegati, affondano le loro radici nell’accesa e violenta contrapposizione politica e nell’odio nei confronti di chi professa idee diverse dalle proprie - proseguono -. Tali attentati risultarono degli attacchi terroristici coordinati, attuati non solo contro il governo e contro il campo politico giovanile estivo, ma anche contro l’intera popolazione civile della Norvegia, da sempre nazione assimilata a modello di civiltà e libertà di pensiero.Il luogo in cui verrà intitolata l’area verde è posto fra via Versilia, via Fellini e via De Sica, nella zona di San Mauro in Valle".

"Con tale intitolazione auspichiamo che questo vile massacro non venga archiviato nell’indifferenza della coscienza collettiva della cittadinanza, pertanto perpetrarne la memoria è fondamentale perché simili avvenimenti non si ripropongano in futuro ed al tempo stesso per difendere quei valori democratici, fissati nella Costituzione Italiana, su cui si fonda non solo la nostra Repubblica ma anche l’Unione Europea - concludono -. Inoltre ricordare questi ragazzi e la loro tragica vicenda quotidianamente, con un’area pubblica a loro dedicata, servirà da monito per i giovani, affinché aberrino metodi violenti e prevaricatori, oltretutto potrebbe aiutare i giovani ad avere fiducia nelle istituzioni e nei percorsi democratici e, in nome di questi, ad avere il coraggio di impegnarsi senza timori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento