Libera Cesena dopo l'addio di Zoffoli: "Riparte il confronto interno. La nostra battaglia continua"

"La battaglia di Libera Cesena per una città migliore e libera dal pensiero unico Pd continua", affermano Stefano Spinelli e Tommaso Marcatelli

Dopo la scossa dell'abbandono di Gilberto Zoffoli, che ha dato vita al movimento "Popolari per Cesena", il comitato politico di Libera Cesena si è riunito venerdì prendendo atto della decisione dell'ex candidato sindaco. Commentano Stefano Spinelli, consigliere comunale di Libera Cesena, e Tommaso Marcatelli, presidente del Quartiere Centro Urbano di Libera Cesena: "Mentre la decisione del Pri, di procedere nel proprio cammino autonomamente in vista dell’imminente congresso, continuando a mantenere cordiali rapporti con le altre parti politiche, riflette legittimamente un travaglio politico al quale auguriamo una felice soluzione (ma non possiamo non rilevare che non risponde alla realtà l’affermazione che Libera Cesena si è sciolta), l’abbandono di Zoffoli, lungamente premeditato, è dovuto principalmente all’insofferenza e alla incapacità di fare gioco di squadra, senza aver mai posto espressamente il problema nel comitato politico di Libera Cesena. Di tutte le variopinte dichiarazioni di Zoffoli (in massima parte dettate da una delusione, comprensibile ma non giustificabile) accogliamo con favore l’unica veramente politica, e cioè il giudizio profondamente negativo sulle malefatte della giunta e del sindaco. Questa è anche la nostra posizione politica e su questa sarà sempre possibile incontrarsi di nuovo in futuro, per dare alla città una alternativa credibile".

"Queste vicende impongono di fatto una riflessione e un ripensamento circa la funzione e l’attività di Libera Cesena - continuano Spinelli e Marcatelli -. Siamo certi però che il significato vero e profondo dell’esperienza politica intrapresa non sia tanto quello di una sommatoria di gruppi, partiti o sigle, quanto quello di aver dato, con la propria attività e il proprio lavoro, la percezione ai cittadini del fatto che è possibile un governo della città propositivo serio e costruttivo su contenuti e progetti concreti e alternativo all’odierna amministrazione. Nel dare le ragioni di un impegno e di una possibile progettualità alternativa si è trovato il consenso di forze politiche con sensibilità anche molto diverse tra loro, ma unite da questo chiaro obiettivo. Forse per la prima volta si è avvertita questa possibilità “liberante” per Cesena. Gli ultimi avvenimenti hanno messo in questione questo disegno e alterato gli equilibri del gruppo. Per questo i componenti del Comitato Politico hanno deciso di riprendere il confronto al loro interno, dopo aver consultato le rispettive basi, per adeguare l’azione politica e riequilibrare le singole componenti interne, con nuove responsabilità nel Comitato Politico, nel gruppo consiliare e nei quartieri. Entro breve tempo, dopo questa consultazione, l’azione politica riprenderà con le caratteristiche originarie di un’opposizione chiara ma costruttiva, e per tornare ad essere propositivi ed aggregativi rispetto alle altre forze politiche. La battaglia di Libera Cesena per una città migliore e libera dal pensiero unico Pd continua".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento