menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

40 anni da Acca Larentia, Forza Nuova organizza una conferenza. Lucchi: "Non va autorizzata"

Lucchi ha inviato una richiesta al prefetto e al questore affinchè tale manifestazione non venga autorizzata in modo da garantire “la serena frequentazione degli spazi pubblici da parte della cittadinanza cesenate”

Preoccupa l’amministrazione comunale di Cesena la conferenza pubblica “Il male assoluto – Da Acca Larentia alla Legge Fiano 40 anni di oppressione antifascista”, annunciata da Forza Nuova Romagna per domenica in piazza Giovanni Paolo II. Il sindaco Paolo Lucchi si è rivolto al prefetto Fulvio Rocco De Marinis e al questore Loretta Bignardi con una lettera nella quale esprime apprensione “per un annuncio che si ricollega ai recenti episodi che a Cesena, a Forlì ed in altri centri del territorio hanno provocato tensioni e violenze”, segnalando inoltre che, dalle verifiche effettuate negli uffici comunali preposti, alla data del 4 gennaio non risultava giunta alcuna domanda di occupazione di suolo pubblico. La lettera del primo cittadino si conclude con la richiesta che tale manifestazione non venga autorizzata in modo da garantire “la serena frequentazione degli spazi pubblici da parte della cittadinanza cesenate”.

L'incontro di Forza Nuova

"Il 7 gennaio di quest’anno - spiega Forza Nuova - ricorre il quarantesimo anniversario della strage di Acca Larentia, quell’ormai lontano giorno in cui a Roma sacrificarono le loro giovani vite i camerati Franco Bigonzetti e Francesco Ciavatta, vigliaccamente assassinati da un branco omicida di sedicenti antifascisti, e il camerata Stefano Recchioni, brutalmente freddato da un capitano dei carabinieri poco dopo l'attentato. La magistratura non riuscì a fare luce su nessuno dei responsabili dei tre omicidi ma i tre giovani non furono vittime di un caso, di un incidente, erano anni infatti che lo slogan principale della sinistra estrema, e non solo, era "uccidere un fascista non è reato". Dieci giorni prima, sempre a Roma, era stato assassinato un altro attivista missino, Angelo Pistoiesi, in un agguato sotto casa sua da killer rimasti sempre sconosciuti".

Per l'occasione Ordine Futuro Romagna, associazione culturale legata a Forza Nuova, ha organizzato proprio la conferenza pubblica "Il male assoluto: da Acca Larentia alla legge Fiano 40 anni di oppressione antifascista" che si svolgerà dalle 18 a Cesena "in Piazza Giovanni Paolo II e che si appresta a scatenare un fiume di polemiche dopo che per mesi proprio la città cesenate è stata teatro di accesi dibattiti sulla possibilità o meno di concedere locali e spazi pubblici al movimento politico forzanovista. L'incontro, aperto al pubblico, vedrà susseguirsi gli interventi di Mirco Ottaviani, militante politico nazionalrivoluzionario e responsabile regionale per il movimento politico Forza Nuova, e Fabrizio Fiorini, giornalista non conforme e direttore della rivista "L'Uomo Libero", con l'obiettivo di capire e di comprendere il presente, ripercorrendo quella scia di sangue e repressione che, già da prima del 7 gennaio del '78, cerca di soffocare gli uomini liberi che si oppongono a questo marcio e decadente sistema democratico. La serata sarà anche l'occasione per raccogliere fondi per sostenere tutti i soldati politici vittime dell'odierna oppressione antifascista".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento