Incendio al Kiss Kiss, Famiglini (pli): "Di chi sono le responsabilità?"

Se l'incendio non fosse scoppiato vicino al Porto Canale ma in una zona meno centrale la presenza di numerosi idranti non funzionanti avrebbe potuto produrre un disastro ben peggiore di quanto accaduto.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

"Se l'incendio non fosse scoppiato vicino al Porto Canale ma in una zona meno centrale la presenza di numerosi idranti non funzionanti avrebbe potuto produrre un disastro ben peggiore di quanto accaduto", così commenta Axel Famiglini, segretario comunale del PLI. "Il Sindaco deve immediatamente accertare le relative responsabilità dato che è presumibile che i danni sarebbero potuti essere ben più gravi se i Vigili del Fuoco non avessero avuto a disposizione l'acqua prelevata dal Porto. Allo stesso modo è ipotizzabile che qualora gli idranti avessero funzionato a dovere le strutture coinvolte probabilmente avrebbero subito un numero minore di danni". Infine conclude Famiglini: "La verifica del sistema urbano di protezione antincendio non coinvolga solo la zona interessata dalle fiamme ma tutto il territorio comunale".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento