menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Dalmo

foto Dalmo

In attesa della sfida elettorale la gara è sul campo di atletica: Lattuca il più veloce di tutti

I candidati sindaci si sono messi in gioco per la "Grande Corsa Elettorale" raccogliendo l'invito dell'Atletica Endas

Vittorio Valletta di "Cesena SiAmo noi" ha stravinto al lancio del vortex (una specie di giavellotto) mentre Enzo Lattuca candidato, sindaco del centrosinistra, sfoderando una falcata da velocista nato, ha battuto tutti nei 60 metri. A sfidarsi nell'anello di atletica dell'Ippodromo sono stati giovedì pomeriggio tutti i candidati sindaci di Cesena che, con grande sportività e simpatia, hanno accolto l'invito dell'Atletica Endas Cesena e si sono messi in gioco nel vero senso della parola mettendo a confronto, nonostante età e prestanze fisiche diverse, resistenza, velocità e agilità fisica.

Nei 400, gara durissima, la vittoria è andata alla squadra di Luca Capacci "Fondamenta" che ha messo in campo un fuoriclasse: Khalid Al Mohammed. Andrea Rossi candidato della lista civica "Cambiamo", purtroppo, è stato vittima di un infortunio proprio durante la prima gara dei 60 metri, compromettendo l'esito di tutta la competizione. Anche Antonio Barzanti di Casa Pound ha dimostrato grande prestanza fisica e coraggio, battendosi fino all'ultimo nei 400 in un testa a testa molto spettacolare. Grande onore e merito anche a Claudio Capponcini "Movimento 5 Stelle" che, al contrario dei suoi antagonisti, si è presentato solo. Ha dovuto coprire tutte le gare e chiedere un prestito per correre la staffetta 4X100.

Infine presente con lo spirito ma impossibilitato a partecipare Davide Fabbri, candidato sindaco di "Cesena in Comune" che, dopo una brutta caduta in moto lo scorso anno ha avuto complicazioni a una gamba e tuttora è in cura. Ma a sostenerlo e a correre per lui ben cinque candidati della sua lista: Milva Belletti, Loretta Babbi, Annamaria Tordi, Patrizia Brunelli e Flavio Lodovichetti (che ha partecipato al posto di Davide Fabbri in tutte le gare). Alla simpatica iniziativa è stato invitato anche il sindaco Paolo Lucchi che, cappellino in testa e pistola in mano, ha fatto da starter, dando il via a tutte le gare di velocità. Ma veniamo alla competizione vera e propria.

La prima gara di velocità, come detto, è stata vinta da Enzo Lattuca. Secondo Ludovichetti, terzo Capacci, quarto Barzanti, quinto Valletta, sesto Capponcini, settimo Rossi (che è caduto dopo i primi 20 metri a causa di una contrattura muscolare).

La seconda gara, il lancio del vortex, è stata vinta da Vittorio Valletta (ex atleta di giavellotto), secondo Luca Capacci, terzo Ludovichetti, quarto Lattuca, quinto Capponcini, sesto Rossi, settimo Barzanti. La terza gara (400 metri) non è stata corsa da tutti i candidati sindaci ma da altri della squadra. Solo Capponcini, Valletta e Barzanti, con grande coraggio, hanno partecipato anche ai 400 metri. Prima è arrivata la squadra di Capacci (con Kahlid Al Mohammed), secondo con Lodovichetti (la squadra di Fabbri), terza la squadra di Lattuca con Elena Pascucci, quarto Barzanti, quinta la squadra di Rossi con Nicole Casedei, sesto Valletta e settimo Capponcini.

La quarta gara, la staffetta 4x100, valendo doppio, ha ribaltato un po' la classifica. Prima è arrivata la squadra di Lattuca (con Lorenzo Plumari, Michael Russo, Francesca Lanotte e Lattuca nella frazione finale), seconda Capponcini (rappresentato dalle ragazze di atletica dell'Endas), terzo Capacci (con Ledina Ndoj, Khalid Al Mohammed e Tommaso Placucci) quarto Barzanti (con Simone Pracucci, Simone Celli e Mara Stradaioli), quinto Valletta (con Gianluca Amadio, Barbara Pirotti, Martina Benvenuti), sesto Fabbri (rappresentato da Ludovichetti, Patrizia Brunelli, Milva Belletti e Annamaria Tordi) e settimo Rossi (con Alessandra Mazzini, Gisella Casadei, Nicole Casadei - una delle ragazze ha fatto 200 metri per sostituire Rossi, infortunato).

Alla fine la classifica, quindi, ha visto arrivare prima la squadra di Lattuca (con 30 punti), seconda la squadra di Luca Capacci (con 28 punti), terza la squadra di Fabbri (con 21 punti), quarto ex equo le squadre di Capponcini e Valletta (con 18 punti), sesta la squadra di Barzanti (con 17 punti) e ultima la squadra di Rossi (con 8 punti).

Nonostante l'agonismo e la competizione che comunque  sorreggono ogni gara la cosa più bella della sfida atletica tra i candidati sindaci è stato il bel clima che si è respirato in campo. A vincere, al di là dei cronometri e dei metri misurati, sono state le strette di mano, i sorrisi, qualche simpatica battuta e anche le pacche sulla spalla al candidato sindaco Andrea Rossi infortunato alla prima gara. Un bell'esempio di sportività che dovrebbe essere seguito sempre, anche fuori dal campo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento