Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica

Il Pd di Cesena: "Dopo il rilancio attenzione su gestione rocca Malatestiana"

Quello che per il futuro ci preme è che, chiunque sarà il gestore, alla Rocca sia riconosciuto, oltre al suo valore storico e turistico, anche questo suo valore sociale

Il gruppo consiliare del Partito Democratico sta seguendo da vicino la fase che porterà all'affidamento della Rocca Malatestiana per i prossimi 5 anni, e ha partecipato con attenzione alla presentazione del lavoro svolto dall'attuale gestore tenutasi in commissione cultura lo scorso 15 dicembre. "In questi anni la Rocca, sotto l'attuale gestione, ha avuto un innegabile rilancio - spiegano in una nota stampa. - I numeri sono importanti per testimoniare la rinascita del luogo. Gli accessi alla Rocca sono infatti passati dai 23 mila visitatori del 2011 agli 85 mila di fine 2016, merito certo dell'affermarsi della Rocca come location di prestigio per eventi musicali estivi, ma anche di un gestore che ha saputo creare un valido calendario di eventi culturali e ha saputo portare l'orario visite dalle 21 ore, richieste dal bando, alle oltre 50 ore in media stagione e 60 in alta stagione".

"Al di là dei numeri - commentano - il risultato più importante è secondo noi vedere come la Rocca sia passata dall'essere un semplice sito storico, ricco di significati identitari e paesaggistici, all'essere un luogo "vivo", e questo come frutto di un modello di  gestione che ha saputo coinvolgere, in maniera tutt'altro che scontata, tantissime associazioni nella creazione di iniziative, facendo passare il messaggio che la Rocca sia un "bene comune", cioè un bene che tutti possono sentire come proprio. Quello che per il futuro ci preme è che, chiunque sarà il gestore, alla Rocca sia riconosciuto, oltre al suo valore storico e turistico, anche questo suo valore sociale. E che si possa continuare ad avere la Rocca come luogo predisposto per l'intrattenimento dei giovani e per i concerti".

"Con questo - aggiunge il Partito Democratico - non vogliamo negare che vi siano delle situazioni che debbano essere migliorate: ad esempio, si devono modificare gli orari di apertura in modo da fare sistema anche con altri luoghi turistici e si deve dare un’ indicazione aggiornata sulla capienza del luogo per eventi musicali. Il futuro bando deve servire per mettere il gestore nella possibilità di operare nella certezza del proprio raggio di azione.

"Fondamentale - concludono - sarà poi la contestuale valorizzazione del Parco della Rimembranza, per il quale è necessario trovare un gestore qualificato per la manutenzione del verde, della pulizia e dei camminamenti. Per avere le possibilità di avere soggetti il più possibile qualificati nei due settori - gestione artistica e manutenzione del verde - auspichiamo vi siano percorsi separati per i rispettivi affidamenti. Il gruppo del Partito Democratico, riconosce infine come l'andare a bando per la gestione artistica nei prossimi mesi, possa compromettere l'organizzazione della prossima stagione estiva, e chiede pertanto all'amministrazione di valutare una proroga a dopo l'estate e, nel rispetto delle legislazione per le gare di appalto, di valorizzare l'attuale esperienza nella definizione delle linee guida per la predisposizione del bando".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd di Cesena: "Dopo il rilancio attenzione su gestione rocca Malatestiana"

CesenaToday è in caricamento