menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il M5S: "L'Unione boccia le nostro richieste contro le ludopatie"

Nel Consiglio dell'Unione dei Comuni Rubicone e Mare il M5S ha presentato una mozione per chiedere un impegno nel contrasto al gioco d'azzardo patologico

Nel Consiglio dell'Unione dei Comuni Rubicone e Mare il M5S ha presentato una mozione per chiedere un impegno nel contrasto al gioco d'azzardo patologico. "La mozione richiedeva impegni precisi - esordiscono i pentastellati -: esercitare un' azione di controllo e contrasto al gioco d’azzardo; intervenire sui gestori dei locali con appositi incontri informativi; realizzare gli obiettivi del “Manifesto dei Sindaci per la Legalità"; destinare una parte del fondo regionale di 15000 euro già stanziati nei Piani di Zona e non utilizzati da due anni".

"Il movimento - afferma il consigliere Campedelli di Savignano -, è da sempre in prima linea su questo tema. A Savignano il Pd ha approvato la nostra mozione con un emendamento, delegando ogni attività ai Sert e all'associazione giocatori anonimi. Dopo un anno e mezzo l'amministrazione non ha ancora fatto nulla". A Cesenatico invece - continua il candidato sindaco pentastellato Alberto Papperini- è stata approvata una nostra mozione sullo stesso tema già nel 2013".

"Il Comune di San Mauro grazie al Movimento - dice il consigliere Brunetti - si è dotato di un regolamento per lo spegnimento delle slot a ridosso degli orari scolastici". Il candidato sindaco di Gatteo del Movimento 5 Stelle, Tonino Venturi, invece ribadisce che “anche sul nostro programma elettorale ci sono azioni concrete di contrasto al gioco d'azzardo”.

"In sostanza -continua Campedelli- serve unità di intenti, e la nostra mozione in Unione poteva dare il via ad un'azione congiunta di sensibilizzazione e controllo per mettere in campo azioni concrete di contrasto alle ludopatie. Purtroppo è stata bocciata". Ora vedremo come si comporterà il Pd in Regione - ribadisce il Consigliere regionale M5S Andrea Bertani - quando si discuterà il nostro progetto di legge che prevede taglio dell' Irap a chi dismette o rinuncia ad installare slot machine, distanziometro da luoghi sensibili, un fondo premiante e il blocco dei finanziamenti regionali ad associazioni che pubblicizzano il gioco d’azzardo. Se il Pd è sensibile al tema non bocci ogni proposta di buon senso solo perché proposta dalle minoranze, ma ne discuta nel merito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento