"Il “comitato di accoglienza” dei vigili urbani e le olimpiadi della matematica"

"Confidiamo che l'amministrazione comunale possa indurre una soluzione di buon senso per evitare che ogni anno si ripeta questo curioso “teatrino” di fronte ai partecipanti di questa importante iniziativa culturale internazionale che giungono da tutta Italia"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Le Olimpiadi della Matematica si celebrano ormai da molti anni a Cesenatico e vedono la partecipazione di oltre 1000 studenti selezionati in tutta Italia i quali, oltre a rappresentare l'elemento cardine di una delle più note e qualificanti competizioni scientifiche di carattere internazionale, inducono sul nostro comparto turistico un notevole beneficio di natura economica sia diretto che riflesso. Ci segnalano a tal proposito un fatto piuttosto "curioso" e veramente poco edificante per la tipica natura ospitale della nostra città. Il primo giovedì del mese di maggio di ogni anno l'organizzazione logistica delle Olimpiadi mette a disposizione di studenti e docenti un servizio di autobus che dalla stazione trasporta verso gli alberghi più di un migliaio di persone. L'afflusso dei partecipanti coinvolge ben 13 treni che giungono alla stazione dalle ore 14,30 alle ore 21 con un picco di arrivi tra le ore 17 e le ore 20. Dopo essere partiti la mattina presto dai luoghi più remoti della penisola italiana, gli "atleti" e gli "allenatori" della matematica trovano ad attenderli due autobus, il primo dalle ore 14,30 alle ore 20, il secondo dalle ore 17 alle ore 21. Fin qui nulla di strano se non fosse per il fatto che tutti gli anni verso le ore 17, quando il marciapiede è stracolmo di viaggiatori in attesa, arrivano i vigili a contestare la sosta degli autobus per quanto questa avvenga sempre in maniera regolare nell'apposito stallo senza intralciare il traffico. In realtà nessun vigile ha mai assistito alla "sosta" degli autobus fermi in attesa dei viaggiatori in quanto gli autobus, visto l'alto numero di corse necessarie per portare a destinazione tutti i partecipanti, hanno solo il tempo tecnico di caricare i nuovi arrivati e di ripartire senza neppure sistemare le valige nel bagagliaio del mezzo. Ad avvalorare questo dato sono sufficienti gli orari sopra riportati integrati dal fatto che ogni corsa impiega circa 20/25 minuti per il tragitto, mentre i tempi di carico sono di circa 5 minuti. In sostanza dovendo trasportare oltre 1000 persone e disponendo di autobus per 9 ore e mezza si riesce a coprire circa 19 corse ed il tempo di sostare di fatto non c'è. Inoltre, sempre secondo i vigili, gli autobus dovrebbero stazionare in un parcheggio per auto ubicato lungo la ferrovia sprovvisto di stalli adeguati e lontano alcune centinaia di metri dalla stazione, costringendo così i partecipanti a scarrozzarsi le valige per tutto il tragitto dopo magari essersi sorbiti un viaggio di oltre 10 ore. A fronte di questi fatti veramente imbarazzanti confidiamo che l'amministrazione comunale possa indurre una soluzione di buon senso per evitare che ogni anno si ripeta questo curioso "teatrino" di fronte ai partecipanti di questa importante iniziativa culturale internazionale che giungono da tutta Italia.

Axel Famiglini
Segretario comunale del P.L.I. Cesenatico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento