Politica

"Il bambinello viva tra noi": Forza Italia contro la laicizzazione del Natale nelle scuole

Forza Italia, attraverso Cristina Paolini, responsabile del Dipartimento Scuola Forza Italia Emilia Romagna, invita a "rinvendicare con orgoglio le nostre radici culturali e cristiane"

Cresce di anno in anno la sensazione di una laicizzazione del Natale. Con il consumismo che prende il sopravvento sul reale significativo della festività. E con alcuni simboli che spariscono dalle scuole per "non ferire" credenze non cristiane. Forza Italia, attraverso Cristina Paolini, responsabile del Dipartimento Scuola Forza Italia Emilia Romagna, invita a "rinvendicare con orgoglio le nostre radici culturali e cristiane che hanno fatto dell’Italia un Paese di cultura e di eccellenza nel mondo".

"Ben vengano quindi le rappresentazioni di presepi nelle piazze o per le vie delle nostre città, o le recite natalizie nelle scuole - afferma Paolini -. Perchè ognuno di noi può chiamare queste manifestazioni col nome che più gli aggrada, bigottismo, fede, tradizione, folclore, recita, pagliacciata, ma non può negare che queste siano profondamente radicate nella nostra cultura di popolo italiano e ne rappresentino assieme a quel bambinello, orami dimenticato, l'identità, i valori ed i sentimenti che vanno salvaguardati e valorizzati perchè patrimonio identitario della nostra nazione. E se poi capitasse, come avviene oramai da molti anni nella mia città, Cesena, che durante il periodo natalizio venga ripetutamente sottratto dal presepe collocato dinnanzi al Duomo la statua di Gesù Bambino, pazienza, questo è il segno, allora, che quel bambinello è ancora vivo fra noi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il bambinello viva tra noi": Forza Italia contro la laicizzazione del Natale nelle scuole

CesenaToday è in caricamento