Politica

Il 2014 del Consiglio comunale: sedici consiglieri su venticinque sempre presenti

Fine anno, tempo di bilanci. E anche il consiglio comunale di Cesena, insediato ufficialmente il 12 giugno scorso, tira le somme dei primi sei mesi di attività, caratterizzati da una fitta mole di impegni

Fine anno, tempo di bilanci. E anche il consiglio comunale di Cesena, insediato ufficialmente il 12 giugno scorso, tira le somme dei primi sei mesi di attività, caratterizzati da una fitta mole di impegni, a partire dalla circostanza, davvero fuori dell’ordinario, dell’approvazione di due bilanci comunali in meno di cinque mesi. Così, fra il 12 giugno e il 22 dicembre 2014 i gruppi consiliari sono stati chiamati a partecipare a 77 riunioni fra assemblee consiliari, commissioni, conferenze dei capigruppo.
 
Entrando nel dettaglio,  l’assise consiliare si è riunita 13 volte, compresa la seduta solenne straordinaria svoltasi al teatro Bonci il 20 ottobre, in occasione del 60° anniversario della Liberazione di Cesena. In tutto oltre 66 ore di discussione, nel corso delle quali sono state approvate 71 delibere e sono stati dibattuti 27 fra mozioni e ordini del giorno presentati dai vari gruppi. Ad arricchire il programma di lavoro del Consiglio, naturalmente, anche le interpellanze: 10 quelle presentate nel corso del semestre.  

Due gli  avvicendamenti registrati in questi mesi, entrambi nelle fila del Movimento 5 Stelle: il 9 ottobre Claudio Capponcini è subentrato a Massimiliano Rocchi, dimessosi il 18 settembre, mentre l’11 dicembre Massimiliano Iacovella ha sostituito Giovanni Babbi, dimessosi il 3 dicembre.

Molto alta la partecipazione. Sedici consiglieri su 25 hanno partecipato a tutte le sedute e gli altri (esclusi, naturalmente, quelli che si sono avvicendati) hanno fatto al massimo un paio di assenze.
 
Ma l’attività del Consiglio comunale non si esaurisce con le sole assemblee consiliari, ma si esplica anche nel fondamentale lavoro di approfondimento svolto dalle quattro Commissioni permanenti, che fra giugno e dicembre si sono riunite 49 volte.
Superlavoro, in particolare, per  la 1^ Commissione (che si occupa di Bilancio e Finanze, Patrimonio, Società partecipate, Personale, Servizi demografici, Polizia Municipale, Semplificazione, Europa, Protezione civile ed è presieduta da Stefano Spinelli di Libera Cesena) si è riunita 21 volte e ha dovuto affrontare nel giro di pochi mesi l’esame di ben due bilanci preventivi: quello 2014, approvato dal Consiglio Comunale il 31 luglio, e quello 2015, votato il 22 dicembre.

La 2^ Commissione (che ha competenze in materia di Programmazione e Attuazione Urbanistica, Lavori pubblici, Mobilità e Traffico, Ambiente, Energia, Agricoltura, Industria, Commercio, Artigianato, Lavoro, Turismo, Infrastrutture e Reti, Sviluppo Produttivo e Residenziale ed è presieduta da Caterina Molari del Partito Democratico) si è incontrata 13 volte, la 3^ Commissione (competente in materia di Cultura, Università, Sport e Tempo Libero, Politiche Giovanili, Pace e Solidarietà, Formazione Professionale, Informazione e Innovazione, Pari Opportunità, presieduta da Federico Bracci del Partito Democratico) ha svolto 7 riunioni, infine la la 4^ Commissione (che è incaricata di occuparsi di Politiche sociali, Sanità, Immigrazione, Scuola ed è presieduta da Vittorio Valletta di Cesena Siamo Noi) si è riunita 8 volte.
 
“Sono stati sei mesi contrassegnati da un impegno assiduo, e non solo da un punto di vista quantitativo - – rileva il Presidente Simone Zignani –. Dalle elezioni del 25 maggio scorso è scaturito un consiglio comunale composto per circa i due terzi da persone alla loro prima esperienza, ma la presenza di così tanti neofiti non ha frenato l’attività. Al contrario, il Consiglio comunale di Cesena si sta dimostrando molto vivace e produttivo, anche per l’impegno e lo spirito di iniziativa dei consiglieri, che arrivano alle riunioni dopo aver svolto uno studio attento e minuzioso sui testi in discussione. E questo spesso ha riflessi molto concreti, come dimostrano le decine e decine di emendamenti presentati durante le discussioni e frequentemente accolti. E aiuta in questo lavoro la grande disponibilità dei presidenti di commissione ad effettuare approfondimenti e audizioni. E’ vero, siamo ancora all’inizio del percorso, ma credo di poter affermare senza tema di smentita che in questi primi mesi si è imposto un buono spirito di dialogo e collaborazione: certo, non sono mancate accese discussioni, che però non cancellano la volontà costante di cercare punti di contatto fra le forze consiliari, e nel ringraziare i colleghi consiglieri per la loro attività, desidero esprimere l’orgoglio di presiedere questo consiglio comunale”.
 
Per consentire ai cesenati di conoscere e seguire l’attività del Consiglio Comunale, sul sito del Comune è pubblicata una sezione dedicata  che mette a disposizione dei cittadini i video delle sedute e di permette di consultare in modo agevole le convocazioni, le trascrizioni, l’esito delle votazioni, e molto altro materiale documentario.
“Questa nuova legislatura, ancora più che in passato – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e il Presidente Zignani – punta a una sempre maggiore partecipazione dei cittadini, testimoniata anche dai metodo di Carta Bianca, che l’Amministrazione ha proposto e continuerà a proporre per affrontare insieme i temi più rilevanti della vita della città. E in questo contesto è naturale favorire il maggior coinvolgimento possibile dei cesenati anche all’attività del Consiglio, fornendo sempre maggiori strumenti di informazione, comprensione, trasparenza dell’attività consiliare”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 2014 del Consiglio comunale: sedici consiglieri su venticinque sempre presenti

CesenaToday è in caricamento