Icarus, il Pd: "Destinare i proventi a imprese, lavoro e sociale"

L'obiettivo è impegnare sindaco e giunta ad utilizzare i proventi dalle multe già erogate e da quelle che saranno emesse in futuro per sostenere il sistema delle imprese, il lavoro e la tenuta del sistema sociale

Il Partito Democratico presenterà nel prossimo consiglio comunale un ordine del giorno in merito all’ utilizzo delle somme derivanti da Icarus. L'obiettivo è impegnare sindaco e giunta ad utilizzare i proventi dalle multe già erogate e da quelle che saranno emesse in futuro per sostenere il sistema delle imprese, il lavoro e la tenuta del sistema sociale. In particolare le forme di associazionismo, le reti basate su principi di innovazione, le iniziative associate di animazione e sviluppo nel centro storico e nel resto della città Inoltre manutenzione della città, con particolare attenzione a giardini, luoghi di incontro, aree di interesse scolastico ed educativo e delle frazioni.

Senza dimenticare iniziative per il lavoro, in particolare per il sostegno ai disoccupati e per facilitare l’accesso alla rete dei servizi e migliorare la mobilità. «Il nostro gruppo si è impegnato -spiega Fabrizio Landi, capogruppo Pd in consiglio comunale- in un appoggio forte all’ amministrazione per cercare fondi da destinare alle esigenze più stringenti dei cittadini. Benché infatti l’amministrazione non sia competente direttamente, benché possieda una facoltà di incidere piuttosto ridotta dovuta al patto di stabilità che strozza qualsiasi investimento, è riuscita a mantenere e rafforzare nel bilancio di previsione 2013 interventi a favore del mondo del lavoro, fondi a cooperative di garanzie per le imprese, incentivi ad attività giovanili».

Con diversi ordini del giorno il gruppo Pd ha impegnato l’amministrazione a inserire come priorità quella che è ormai diventata un’ emergenza sociale, ovvero la tenuta del lavoro e del sistema delle imprese e del sociale. Sempre in quest’ ottica ha fortemente sostenuto le iniziative dell’amministrazione che andavano in tale direzione, come il voto favorevole alla delibera che prevede la possibilità di vendere le partecipazioni azionarie per recuperare fondi da destinare ai pagamenti dei lavori pubblici, bloccati dal patto di stabilità, definito da alcuni sindaci “patto di stupidità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Posizioni come questa, –prosegue Landi- fortemente orientate politicamente, permettono di immettere denaro nel circuito imprenditoriale locale, sostenendo così anche i posti di lavoro sempre più a rischio». In merito a quanto asserito da Giuliano Zignani, UIL, che ha avanzato la stessa ipotesi di utilizzo delle somme per le contravvenzioni che verranno erogate tramite Icarus, Landi si dichiara in sintonia. «Ci tengo anche a sottolineare – conclude Landi - che i problemi economici hanno riflessi negativi sugli aspetti sociali. E’ quindi importante incentivare la tenuta sociale, e per tale motivo abbiamo chiesto di destinare a questo i fondi derivanti dall’utilizzo di Icarus».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento