Icarus, Cappelli (Pdl): "Destinare i proventi alla riduzione delle tasse"

"Purtroppo, va riscontrato che la riduzione delle tasse è una sorta di tabù per l’attuale Giunta Lucchi, che fino ad ora si è sempre trincerata dietro la volontà di mantenere immutati i servizi"

"Se da un lato - scrive Riccardo Cappelli - è giusto riporre aspettative di cambiamento nel nuovo Governo, d’altra parte a livello locale non ci si può limitare ad attendere gli eventi, ma occorre una strategia ben precisa del Comune per ridurre la pressione fiscale, anche a Cesena cresciuta enormemente nell’ultimo biennio. Basti pensare che l’esborso medio di ogni singolo cittadino per le imposte comunali è quasi raddoppiato, passando da 282 euro nel 2010 a 555 euro nel 2012. Come Pdl abbiamo in più occasioni portato questo tema all’attenzione del Consiglio comunale e del dibattito sui quotidiani locali, anche attraverso appositi emendamenti e proposte".

"Purtroppo - aggiunge -, va riscontrato che la riduzione delle tasse è una sorta di tabù per l’attuale Giunta Lucchi, che fino ad ora si è sempre trincerata dietro la volontà di mantenere immutati i servizi e la magra consolazione che diversi comuni limitrofi applicano imposte perfino superiori alle nostre. E dire che già l’anno scorso, sulla base del rendiconto comunale 2012 che ha chiuso con circa 2 milioni di euro di avanzo, ci sarebbe stata la possibilità di dare un primo segnale alleggerendo l’aliquota ordinaria dell’Imu".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ora, nel momento in cui si leggono le più svariate ipotesi sull’utilizzo dei proventi derivanti dalle “multe” del sistema Icarus per il controllo degli accessi nel centro storico, riteniamo che invece di destinare tali risorse in mille rivoli, esse debbano servire prioritariamente a ridurre le tasse locali, in particolare quelle gravanti sulle imprese. Tenuto conto che per legge almeno la metà dei proventi da violazioni al Codice della Strada deve essere destinata ad interventi legati alla sicurezza stradale, la quota disponibile potrebbe essere in prima battuta sfruttata per abbattere la tassa di occupazione del suolo pubblico e, successivamente, se l’entità delle somme lo permetterà, per ridurre l’aliquota ordinaria dell’IMU. Ciò permetterebbe di garantire un po’ più di liquidità ma soprattutto rappresenterebbe un segnale psicologico che riteniamo importante in questa fase. Durante il prossimo Consiglio comunale, nel ribadire la nostra contrarietà sul sistema Icarus, formalizzeremo tale proposta e non approveremo altre ipotesi alternative che non prevedano come punto focale l’alleggerimento delle pressione fiscale locale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento