Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

I quartieri al voto: "Avranno più voce in capitolo, ci aspettiamo una buona affluenza"

Il sindaco Lattuca: "Abbiamo cercato una data che non fosse troppo ravvicinata alle votazioni per la Regione, ma nemmeno troppo lontana"

Domenica 15 marzo si andrà a votare per rinnovare i consigli dei 12 quartieri cesenati, organi che negli ultimi anni erano stati svuotati delle loro funzioni perdendo d'importanza . Le urne, collocate nelle sedi dei vari quartieri (eccetto quello del centro urbano che sarà all'ex Macello), saranno aperte dalle 8 alle 21. Potranno votare tutti i cittadini di qualsiasi nazionalità, aventi almeno 16 anni, e che risultino iscritti all'anagrafe della popolazione del Comune. Per i cittadini extracomunitari servirà un periodo di iscrizione continuativa all'anagrafe cesenate d almeno 3 anni antecedenti la data di convocazione.

"Abbiamo cercato di fare il massimo per poter votare insieme alle Regionali, il 26 gennaio, ma non siamo riusciti per via dei tempi stretti - spiega il sindaco Lattuca - E così abbiamo cercato una data che non fosse troppo ravvicinata alle votazioni per la Regione, ma nemmeno troppo lontana. I nuovi consigli comunali resteranno in carica 5 anni e, visto che da nuovo regolamento sono state rinnovate alcune funzioni del consiglio, avranno più voce in capitolo, sollecitando l'amministrazione comunale in alcune decisioni o indicando interventi particolari".

L'impegno dei consiglieri di quartiere (che saranno 13 per i quartieri con più di 6000 abitanti e 11 per quelli con meno di 6000 abitanti) è totalmente gratuito e su base volontaria, come gratuito sarà l'operato degli scrutatori che verranno incaricati in occasione delle elezioni del 15 marzo. Proprio in questi giorni, infatti, si sono aperte le eventuali autocandidature per svolgere il compito di scrutatore (ne serviranno circa un centinaio) che implicherà l'impegno sia del 15 che del 16 marzo, giornata in cui, dalle 14, verrà effettuato lo spoglio vero e proprio. Conclusa l'operazione dello spoglio verrà comunicato l'esito delle votazioni.

Per quanto riguarda la modalità di voto, agli elettori verrà consegnata una scheda (in formato A3 e di diverso colore a seconda del quartiere di riferimento), sulla quale sarà indicato l'elenco delle liste dei candidati alla carica di consigliere di quartiere suddiviso per gruppo politico/lista civica con il proprio simbolo distintivo. A fianco dell'elenco, l'elettore potrà apporre la propria preferenza mettendo un segno chiaro sul simbolo, nel rettangolo che lo contiene oppure attraverso il voto di preferenza su uno o due candidati della lista prescelta. Ogni elettore potrà esprimere non più di due preferenze tra i nominativi della lista barrando nome e cognome del candidato e garantendo l'alternanza di genere (un uomo e una donna), pena l'annullamento della seconda preferenza in ordine di scheda.
"Anche gli extracomunitari con più di tre anni di iscrizione all'anagrafe di Cesena possono essere eletti - spiega il vicesindaco Castorri - I nuovi consigli di quartiere verranno formati con il sistema proporzionale, secondo i voti presi da ciascuna lista. Per quanto riguarda, invece, le liste che pensano di presentarsi, bastano 20 firme (e non più di 30) per i quartieri con meno di 6 mila abitanti e 30 (non più di 40) per i quartieri con più di 6 mila abitanti. Possono presentarsi liste di partiti politici, movimenti, comitati..."

Le liste devono essere presentate dal 14 al 19 febbraio da un rappresentante indicato dai sottoscritti della lista. Ovviamente è ammessa la candidatura esclusivamente per un Consiglio di Quartiere. Ciascun elettore non può sottoscrivere più di una dichiarazione di presentazione di lista.

"Ci aspettiamo una buona affluenza - ha concluso il sindaco - anche se parliamo di votazioni non istituzionali e quindi, faccio un esempio, già 10 mila persone che vanno a votare per i quartieri in una città media come Cesena, sono un ottimo risultato. Non sono votazioni politiche, che esprimono un giudizio nei confronti dell'amministrazione. Quello che fanno è misurare la voglia di partecipazione dei cittadini alla vita amministrativa della loro città". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I quartieri al voto: "Avranno più voce in capitolo, ci aspettiamo una buona affluenza"

CesenaToday è in caricamento