I Popolari: "Noi lista civetta del Pd? No, lo è Libera Cesena per la Lega senza classe dirigente"

"Dunque dobbiamo ribadire, con fermezza e decisione, che noi siamo stati, siamo e saremo alternativi alla sinistra che ha amministrato la nostra città per svariati decenni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Il leader di Libera Cesena, Marco Casali, continua ad imperversare su media e social nel tentativo di screditare l’immagine del gruppo dei Popolari per Cesena. Ripetutamente ci ha arruolato tra le fila della sinistra a sostegno del PD; saremmo loro portatori d’acqua, lista civetta, stampella, ecc. Se la politica non fosse una cosa seria, ci sarebbe da sorridere e da compatire. 
Ma per noi la politica è una cosa seria e richiede di dare il meglio di noi stessi per il bene della città. 

Dunque dobbiamo ribadire, con fermezza e decisione, che noi siamo stati, siamo e saremo alternativi alla sinistra che ha amministrato la nostra città per svariati decenni.  Noi non utilizziamo animali e strumenti che invece Casali e sodali invece evidentemente conoscono bene (civette, stampelle, ecc.). Se vogliamo parlare di civette, diciamo allora che è “Libera Cesena 2.0” (versione Casali) la vera lista civetta della Lega a Cesena. La Lega a Cesena è invisibile, non ha classe dirigente; ha solo “i voti” (pensa e spera lui). E dunque occorre farsi avanti, accreditarsi (non apertamente però).

Abbia allora il coraggio Casali di professare la propria fede leghista. Siamo usciti da Libera Cesena proprio perché non condividiamo questa sua fede politica. Noi siamo politicamente e culturalmente cattolici e liberali.  Non abbiamo nulla da spartire con l’estremismo leghista; non ci piacciono i censimenti razziali; vogliamo coniugare la sicurezza con l’accoglienza e la solidarietà; siamo europeisti convinti. Siamo aperti al dialogo con chiunque lo chieda e sia disposto ad ascoltare le nostre idee. 
Ultimamente abbiamo incontrato gli amici di Laboratorio Cesena e senza suonare trombe e grancasse abbiamo ascoltato con molto interesse le loro proposte sul tema della casa per i giovani (è stato questo uno dei temi trattati nei nostri forum di approfondimento programmatico). Proposte che giudichiamo serie, ragionevoli e condivisibili, che vorremmo sostenere e concretizzare in contenuti programmatici.

Auspichiamo che per le amministrative dell’anno prossimo si possano trovare convergenze su un progetto politico-amministrativo capace di rispondere in modo serio ai reali problemi della città, cercando di alzare il livello qualitativo di un dibattito che certi attori, come il consigliere Casali, vorrebbero invece ridurre a rissa e chiacchere da bar; cosa che i cesenati dopo 50 anni di amministrazione di sinistra non si meritano da una opposizione che abbia le carte in regola per amministrare il possibile “cambiamento”.

Segreteria Politica dei Popolari per Cesena

Torna su
CesenaToday è in caricamento