Politica

I bersaniani formano un gruppo a parte in Consiglio, finisce la maggioranza monocolore

C'è un nuovo partito rappresentato in Consiglio Comunale a Cesena, col sindaco Paolo Lucchi che non gode più di una maggioranza monocolore

C'è un nuovo partito rappresentato in Consiglio Comunale a Cesena, col sindaco Paolo Lucchi che non gode più di una maggioranza monocolore, ma vede il sostegno di due gruppi, vale a dire il Pd e l'ala “scissionistica” che fa capo a Pierluigi Bersani e Roberto Speranza. E' stata sancita la nascita in seno al Consiglio comunale del nuovo gruppo “Articolo 1 – Movimento dei Democratici e dei Progressisti”, formato dai consiglieri Leonardo Biguzzi e Giuseppe Zuccatelli.

Commenta una nota a firma dei massimi dirigenti del Pd cesenate (Fabrizio Landi, Segretario Territoriale; Paolo Zanfini, segretario Comunale; Davide Ceccaroni, Capogruppo PD in Consiglio e Paolo Lucchi, sindaco di Cesena): “La fase politica che, sul piano nazionale, sta attraversando il Partito Democratico porta, inevitabilmente, alla scelta da parte di alcuni compagni di viaggio di intraprendere strade diverse, continuando la propria militanza politica in formazioni differenti. Naturalmente ne siamo molto dispiaciuti, in quanto ogni divisione rappresenta la perdita, per tutti, di una spalla, di un compagno di battaglia, di una persona con cui si condividono valori forti”.


“Ma, come spesso avviene, il piano della politica nazionale vive dinamiche diverse da quello della politica locale: a Cesena, infatti, il Partito Democratico è sempre stato una comunità politica coesa (tanto nei valori quanto nei programmi), abituata a discutere ed a confrontarsi, ma con chiaro come alla fine fosse necessario trovare una sintesi politica che spostasse l’orizzonte sempre un po’ più in avanti. Lo abbiamo confermato non più tardi di giovedì scorso quando, in Consiglio comunale, è stata votata l’attualizzazione del Programma di mandato dell’Amministrazione comunale. Si è trattato di un momento alto della politica della nostra città, nel quale si sono disegnate le direttrici per il futuro sviluppo sociale, economico e culturale di Cesena”.

“Come sempre, questo percorso ha potuto contare sul contributo tangibile di Leonardo e Giuseppe, i quali hanno sostenuto con passione e determinazione argomenti importanti quali l’assetto della nostra sanità, la cultura cesenate, la rivisitazione del nostro sistema infrastrutturale e viario. È avvenuto proprio perché, benché le strade sul piano nazionale si dividano, le relazioni sul piano amministrativo locale restano ben salde ed affondano le proprie radici proprio nel Piano di mandato, che rispecchia fedelmente il programma elettorale con il quale, tutti insieme, ci siamo presentati ai cesenati”. Il Pd non prevede nell'immediato traumi nell'amministrazione locale: “Per questo, pur sotto le insegne di un nuovo gruppo consigliare, la collaborazione con Leo e Beppe proseguirà con la stessa intensità e la stessa modalità collaudate in questi anni, nella convinzione che anche questo passaggio di allontanamento partitico rappresenti solo una tappa di un percorso politico che ci ha sempre visti uniti, e che uniti confidiamo tornerà a vederci in futuro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bersaniani formano un gruppo a parte in Consiglio, finisce la maggioranza monocolore

CesenaToday è in caricamento